Giro d’Italia 2015, squadre e corridori

Ecco la presentazione delle squadre e dei corridori del Giro d’Italia 2015, con ormai tutti i nomi definitivi. Sarà un Giro ricco, con quattro grandi nomi per la maglia rosa finale, Contador su tutti, ma anche Porte, Aru e Uran. Tra i velocisti spicca il ritorno di Greipel che sfiderà Matthews, Lobato, Mezgec e i nostri, con Viviani, Modolo e Nizzolo determinati ad ottenere la loro prima grande vittoria. E poi tanti uomini da classica come mai in passato per dare qualità anche ai traguardi di giornata: il debutto di Boonen, i ritorni di Gilbert e Gerrans. I link portano alle presentazioni dettagliate delle squadre con le interviste.

Elenco definitivo dei corridori e numeri di gara

AG2R – Domenico Pozzovivo è in grande forma e può inserirsi con autorità nella corsa al podio finale oltre a vincere una tappa di montagna. Per Montaguti e Nocentini può esserci qualche occasione per cacciare un risultato di giornata. Betancur finora non è pervenuto.

AG2R al Giro d’Italia 2015: Domenico Pozzovivo, Carlos Betancur, Julien Bérard, Rinaldo Nocentini, Matteo Montaguti, Axel Domont, Hubert Dupont, Hugo Houle, Patrick Gretsch.

Androni Sidermec – Il capitano della squadra di Gianni Savio sarà Franco Pellizotti, per puntare ad una classifica da primi 10. Ma come sempre la Androni cercherà di movimentare la corsa ogni giorno, con Gatto ed Appollonio per le volate soprattutto se ristrette e gli altri da lanciare all’attacco.

Androni Sidermec al Giro d’Italia 2015: Franco Pellizotti, Oscar Gatto, Davide Appollonio, Marco Bandiera, Tiziano Dall’Antonia, Marco Frapporti, Simone Stortoni, Serghei Tvetcov e Gianfranco Zilioli.

Fabio Aru, uno dei campioni più attesi del Giro d'Italia 2015
Fabio Aru, uno dei campioni più attesi del Giro d’Italia 2015

Astana – Fabio Aru è uno dei corridori più attesi della corsa dopo il podio dello scorso anno. In montagna lo si aspetta a battagliare con i più forti, ma per salire ancora sul podio dovrà cercare di limitare i danni nella crono veneta. La squadra è molto competitiva e i rinforzi di Sanchez e Cataldo daranno un buon spessore anche nella cronosquadre d’apertura. Per le montagne l’esperienza di Tiralongo e la freschezza di Landa e Rosa saranno supporti fondamentali.

La Astana al Giro d’Italia 2015: Fabio Aru, Dario Cataldo, Tanel Kangert, Mikel Landa, Davide Malacarne, Diego Rosa, Luis León Sánchez, Paolo Tiralongo, Andrey Zeits .

Bardiani CSF – La squadra professional tutta italiana sarà chiamata a confermare lo straordinario Giro dello scorso anno, chiuso con tre tappe. Colbrelli e Battaglin proveranno il colpo in volate e finali da scattisti, mentre Pirazzi, Bongiorno e Zardini saranno gli uomini da montagna.

Bardiani CSF al Giro d’Italia 2015: Enrico Battaglin, Enrico Barbin, Nicola Boem, Manuel Bongiorno, Luca Chirico, Sonny Colbrelli, Stefano Pirazzi, Nicola Ruffoni, Edoardo Zardini.

BMC – Gilbert torna al Giro dopo ben sei anni di assenza. Il suo obiettivo è vincere una tappa e indossare la maglia rosa nella prima settimana. Damiano Caruso andrà per una top ten in classifica, Atapuma può lasciare un segno in montagna. Da seguire i giovanissimi Kung, passista di grande classe, e Zabel, il figlio del grande Erik.

BMC al Giro d’Italia 2015: Philippe Gilbert, Darwin Atapuma, Brent Bookwalter, Marcus Burghardt, Damiano Caruso, Silvan Dillier, Stefan Küng, Amael Moinard, Rick Zabel.

CCC Sprandi Polkowice – La squadra polacca invitata a sorpresa non avrà Rebellin, non gradito all’organizzazione. Si punterà a un risultato di tappa: Bole può riuscirci in volata, soprattutto nelle tappe ondulate. Paterski può essere un cliente scomodo nelle fughe.

CCC Sprandi Polkowice al Giro d’Italia 2015: Maciej Paterski, Sylwester Szmyd, Grega Bole, Lukasz Owsian, Marek Rutkiewicz, Branislau Samoilau, Bartlomiej Matysiak, Nikolay Mihaylov, Jaroslaw Marycz..

Rigoberto Uran
Rigoberto Uran

Etixx Quick Step – Tom Boonen è la grande novità dello squadrone belga. Sarà il debutto assoluto del campione fiammingo al Giro. Potrà cercare una tappa, così come Meersman, corridore velo che scollina. Ma la vera punta della Etixx è Rigoberto Uran. Il colombiano sarà uno dei grandi sfidanti di Contador per la corsa alla maglia rosa. Bouet e Serry sono i primi gregari da salita per lui, anche se rispetto alle altre squadre degli uomini di alta classifica la Etixx è certamente la più debole in montagna.

Etixx Quick Step al Giro d’Italia 2015: Rigoberto Urán, Tom Boonen, Maxime Bouet, David de la Cruz, Iljo Keisse, Gianni Meersman, Fabio Sabatini, Pieter Serry, Petr Vakoc.

FDJ – I francesi porteranno una squadra senza i big. L’obiettivo è ritagliarsi uno spazio in qualche tappa lanciandosi all’attacco.

FDJ al Giro d’Italia 2015: Alexandre Geniez, Arnaud Courteille, Kenny Elissonde, Murilo Fischer, Johan Le Bon, Francis Mourey, Cédric Pineau, Anthony Roux, Jussi Veikkanen.

Iam Cycling – Matteo Pelucchi è l’uomo più atteso della squadra svizzera. Ha iniziato l’anno fortissimo, poi ha avuto qualche difficoltà alla Tirreno, ma al Giro d’Italia possiamo attenderlo tra i velocisti da battere. Chavanel e Haussler, nomi nobili in declino, cercheranno una zampata.

Iam Cycling al Giro d’Italia 2015: Sylvain Chavanel, Clément Chevrier, Stef Clement, Heinrich Haussler, Roger Kluge, Matteo Pelucchi, Jérôme Pineau, Sébastien Reichenbach, Aleksejs Saramotins.

Lampre Merida – Il mirino è fissato soprattutto sulle tappe in casa Lampre. Ulissi darà opzioni in diverse giornate, già dall’avvio in Liguria e poi sulle prime montagne. Non è detto che poi il livornese non tenti di tenere duro in classifica. Per la generale c’è anche la garanzia Niemiec, sempre da top ten. Modolo è l’uomo veloce, rilanciato dal Giro di Turchia e spalleggiato dagli esperti Ferrari e Richeze. La Lampre cerca anche il colpo mediatico con la presenza di Gang Zu, corridore cinese, e farà debuttare anche l’etiope Grmay.

Lampre Merida al Giro d’Italia 2015: Sacha Modolo, Diego Ulissi, Przemyslaw Niemiec, Roberto Ferrari, Tsgabu Grmay, Manuele Mori, Jan Polanc, Gang Xu, Ariel Maximiliano Richeze.

Lotto Soudal – Il ritorno di Greipel alza il livello della sfida tra velocisti. Il tedesco può essere l’uomo da battere nelle volate, anche se al Giro saranno quasi tutte volate da conquistarsi e sudarsi. Un paio di vittorie di tappa possono arrivare. Van den Broeck cerca di rilanciarsi dopo stagioni difficili e incidenti: una top ten sarebbe già apprezzabile. Non mancherà Hansen, che quest’anno cercherà di portare a termine per la quarta volta consecutiva la tripletta Giro-Tour-Vuelta.

Lotto Soudal al Giro d’Italia 2015: Jurgen Van den Broeck, André Greipel, Sander Armée, Lars Bak, Stig Broeckx, Adam Hansen, Greg Henderson, Maxime Monfort, Louis Vervaeke.

Movistar – Intxausti e Izaguirre saranno gli uomini di classifica della squadra iberica, per entrare nella top ten. Lobato cercherà una tappa: è uno dei velocisti che sprintano meglio sui percorsi misti e al Giro troverà molte occasioni. Spazio anche per Visconti: tappe intermedie come Imola o Vicenza possono essere quelle giuste per lui.

Movistar al Giro d’Italia 2015: Andrey Amador, Igor Antón, Rubén Fernández, Jesús Herrada, Beñat Intxausti, Ion Izagirre, Juanjo Lobato, Dayer Quintana y Giovanni Visconti.

Nippo Fantini – Damiano Cunego guiderà la squadra al suo debutto al Giro d’Italia. Damiano fin qui ha corso poco ma ha dato l’impressione di poter dare ancora un bel colpo di giornata. Colli potrà sprintare in qualche volata ridotta.

Nippo Fantini al Giro d’Italia 2015: Damiano Cunego, Giacomo Berlato, Alessandro Bisolti, Daniele Colli, Pierpaolo De Negri, Eduard Grosu, Manabu Ishibati, Alessandro Malaguti, Riccardo Stacchiotti.

Vittoria di tappa in rosa, il massimo per Michael Matthews a Montecassino
Vittoria di tappa in rosa, il massimo per Michael Matthews a Montecassino

Orica GreenEdge – Una gran bella squadra per gli australiani, che già nella crono d’apertura punteranno al grande risultato avendo specialisti come Lancaster, Hepburn e Durbridge. Michael Matthews sarà una delle stelle della corsa: i percorsi del Giro sono l’ideale per un velocista forte a scollinare come lui. Si rivedrà Gerrans, a corto di gare in questo difficile avvio di stagione e alla ricerca della miglior condizione. Chaves è l’uomo per le montagne: è un grande talento ma al momento lo vediamo più per un colpo di giornata che per la classifica.

Orica GreenEdge al Giro d’Italia 2015: Simon Gerrans, Michael Matthews, Esteban Chaves, Sam Bewley, Simon Clarke, Luke Durbridge, Michael Hepburn, Brett Lancaster, Pieter Weening.

Southeast – Alessandro Petacchi sarà l’uomo simbolo della squadra di Angelo Citracca. Il velocista di punta è però Belletti, tornato al successo in questa prima parte di stagione. La Southeast avrà buone carte per le tappe intermedie, con le fughe, ma anche con uomini da volate ristrette come Gavazzi e Finetto.

Southeast al Giro d’Italia 2015: Alessandro Petacchi, Matteo Busato, Yonathan Monsalve, Ramón Carretero, Elia Favilli, Mauro Finetto, Manuel Belletti, Eugert Zhupa, Francesco Gavazzi.

Team Cannondale Garmin – Reduce da un difficile inizio di stagione la Cannondale cercherà almeno un successo di tappa sulle strade del Giro. Hesjedal non appare più competitivo per i piani altissimi della classifica, non è da podio, ma ha più chance di un risultato parziale, così come lo scattista Slagter. Ma l’uomo più atteso per noi è Formolo. Formolo sarà al debutto in un grande giro: è uno dei nostri uomini del futuro per le corse a tappe, non dobbiamo aspettarci il risultato immediato ma sarà interessantissimo seguirlo.

Cannondale Garmin al Giro d’Italia 2015: Ryder Hesjedal, André Cardoso, Janier Acevedo, Nathan Brown, Davide Formolo, Tom Danielson, Tom Jelte Slagter, Alan Marangoni, Davide Villella.

Team Katusha – La squadra russa non porterà i suoi big al Giro. Trofimov è l’uomo designato per la classifica, per puntare alla top ten, ma dopo l’exploit al Romandia sono salite le quotazioni di Zakarin, candidato al ruolo di sorpresa della corsa. Ma non essendoci un leader vincente ci sarà tanto spazio per andare a caccia di una tappa per Paolini e i giovani russi.

Team Katusha al Giro d’Italia: Maxim Belkov, Sergei Chernetckii, Pavel Kochetkov, Sergey Lagutin, Luca Paolini, Aleksandr Porsev, Iuri Trofimov, Anton Vorobyev, Ilnur Zakarin.

Team Giant Alpecin – La squadra tedesca avrà il suo leader nel velocista sloveno Luka Mezgec, vincitore a Trieste un anno fa. Gli altri corridori saranno in suo aiuto e cercheranno le fughe.

Giant Alpecin al Giro d’Italia 2015: Luka Mezgec, Nikias Arndt, Bert De Backer, Caleb Fairly, Simon Geschke, Chad Haga, Cheng Ji, Tobias Ludvigsson, Tom Stamsnijder.

Team Lotto NL Jumbo – Gli olandesi puntano principalmente sul velocista Moreno Hofland, un outsider interessante per gli sprint. Kruijswijk cercherà un buon piazzamento in classifica. Per gli altri fuga libera.

Team Lotto NL Jumbo al Giro d’Italia 2015: George Bennett, Rick Flens, Moreno Hofland, Martijn Keizer, Steven Kruijswijk, Nick van der Lijke, Bert-Jan Lindeman, Maarten Tjallingii, Robert Wagner.

Richie Porte e Alberto Contador
Richie Porte e Alberto Contador

Team Sky – Arrivano con un vero squadrone, per la classifica e le tappe. Richie Porte si è guadagnato sul campo i galloni di leader unico, ruolo che doveva essere condiviso con Konig. Ma dopo le vittorie di Parigi Nizza e Catalogna l’australiano è diventato uno dei candidati più seri al podio finale e, perchè no, alla maglia rosa. La lunga crono in Veneto sarà una tappa chiave per lui. La squadra è molto forte, con Konig, lo scalatore Mikel Nieve, il giovane Henao, e gregari solidi come Lopez, Soutsou e Kiriyenka. Elia Viviani dovrà ritagliarsi uno spazio facendo da sè: una vittoria di tappa in volata è comunque raggiungibile.

Team Sky al Giro d’Italia 2015: Richie Porte, Vasil Kiryienka, Sebastián Henao, Elia Viviani, Mikel Nieve, Salvatore Puccio, Leopold König, David López, Kanstantsin Siutsou.

Tinkoff Saxo – E’ la squadra del favorito numero uno Alberto Contador e sarà costruita interamente intorno al campione spagnolo. Sarà una squadra forte su tutti i terreni ma soprattutto di grandissima esperienza. Ivan Basso sarà il gregario più importante per i tapponi di montagna, dove anche Rogers e Kreuziger saranno uomini chiave.

La Tinkoff Saxo al Giro d’Italia 2015: Alberto Contador, Roman Kreuziger, Michael Rogers, Ivan Basso, Sergio Paulinho, Manuele Boaro, Matteo Tosatto, Christopher Juul-Jensen, Ivan Rovny.

Trek Factory Racing – Giacomo Nizzolo sarà il leader della squadra americana per prendersi quella vittoria di tappa sfuggita tante volte nelle volate della passata edizione. Felline cerca conferme dopo una buona primavera: una tappa vallonata è il suo obiettivo.

Trek Factory Racing al Giro d’Italia 2015: Giacomo Nizzolo, Eugenio Alafaci, Boy van Poppel, Marco Coledan, Fabio Felline, Fabio Silvestre, Fumiyuki Beppu, Calvin Watson, Kristof Vandewalle.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.