Giro d’Italia, Orica per ripetersi

La Orica GreenEdge arriva al Giro d’Italia 2015 con un vero squadrone per bissare i successi ottenuti un anno fa. Allora gli australiani cominciarono vincendo la cronosquadre, la specialità della casa, e poi continuarono con le altre vittorie di tappa di Matthews e Weening. “Puntiamo anche quest’anno a vincere più di una tappa e a vestire la maglia rosa, vogliamo ripetere i risultati dell’anno scorso” spiega senza timori  il Ds Matt White.

“Penso che sia un obiettivo raggiungibile, vincere la cronosquadre sarebbe un inizio straordinario e poi nel prosieguo della corsa avremo opportunità con i corridori veloci come Matthews e Gerrans, ma anche in media montagna e alta montagna” continua White.

Orica vittoriosa alla cronosquadre del Giro d'Italia un anno fa
Orica vittoriosa alla cronosquadre del Giro d’Italia un anno fa

Per l’obiettivo cronosquadre la Orica ha scelto di portare qui molti dei suoi migliori specialisti, come Luke Durbridge, Brett Lancaster e Michael Hepburn che già facevano parte del gruppo vittorioso nella crono irlandese dello scorso anno. “Abbiamo un gruppo esperto per la cronosquadre, abbiamo tre campioni olimpici di inseguimento a squadre, e Durbridge che è stato campione del Mondo a cronometro. Sono ragazzi abituati ai grandi eventi, sanno gestire la pressione. Gli altri ragazzi sono forti e possono contribuire” continua White.

Ma il Giro d’Italia della Orica GreenEdge avrà tante altre occasioni di vittoria, già dalle prime tappe in linea in Liguria. “Vorremmo vincere una tappa sia con Gerrans che con Matthews” prosegue White “Ci sono diverse tappe adatte a loro, vedremo giorno per giorno su chi puntare a seconda di come andrà la corsa”.

La grande novità della Orica è che la squadra australiana sarà pronta a dare battaglia anche in alta montagna oltre che nelle tappe miste: “Weening e Clarke saranno liberi di andare a caccia di una tappa” continua White, che poi presenta il suo nono corridore, lo scalatore colombiano Esteban Chaves, l’uomo che porterà la Orica sulle grandi salite: “Chaves non farà classifica, pensiamo a lui a lungo termine”.

La Orica GreenEdge al Giro d’Italia 2015:

Sam Bewley
Esteban Chaves
Simon Clarke
Luke Durbridge
Simon Gerrans
Michael Hepburn
Brett Lancaster
Michael Matthews
Pieter Weening.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.