Giro di Svizzera 2015

13-21 giugno Giro di Svizzera 2015

Mentre Nibali e tanti altri stanno pedalando al Delfinato, l’altra metà del gruppo che prepara il Tour de France è pronta per il Giro di Svizzera. E’ questa la corsa più classica del mese di giugno, anche se con il passare del tempo il Delfinato ha sempre preso più il sopravvento sulla corsa svizzera. Ma se alla corsa francese sono presenti soprattutto gli uomini da classifica, qui in Svizzera saranno soprattutto i velocisti e i corridori da classica a garantire lo spettacolo e l’alto livello.

Elenco corridori Giro di Svizzera 2015

Giro di Svizzera 2015 – Il percorso

E’ un bel percorso vario, con un prologo e una crono finale, e nel mezzo occasioni per tutti, dagli scalatori agli scattisti, e ai velocisti, anche se non ci sono vere tappe di pianura.

Sabato 13 giugno, Prologo: Risch-Rotkreuz – Risch-Rotkreuz 5.1 km – La corsa svizzera si apre con un breve prologo cittadino. Malori sarà tra i favoriti assieme a Cancellara, Doumulin, Kwiatkowski e Thomas.

Giro di Svizzera 2015, prologo
Giro di Svizzera 2015, prologo

Domenica 14 giugno, 2° tappa: Risch-Rotkreuz – Risch-Rotkreuz 161.1 km – Tappa di media montagna, con una doppia scalata a Mickaelskreutz, l’ultima a 12 km dall’arrivo. Può essere per una fuga da lontano o per un arrivo ristretto per corridori come Sagan e Gilbert.

Giro di Svizzera 2015, 2° tappa
Giro di Svizzera 2015, 2° tappa

Lunedì 15 giugno, 3° tappa: Quinto – Olivone 117.3 km – C’è il Gottardo in partenza, ma il resto della tappa è abbastanza veloce. Si può arrivare allo sprint.

Giro di Svizzera 2015, 3° tappa
Giro di Svizzera 2015, 3° tappa

Martedì 16 giugno, 4° tappa: Flims – Schwarzenbach 193.2 km – Percorso ondulato, con un circuito finale da ripeter tre volte che comprende una salitella di 3° categoria. I velocisti come Cavendish, Demare, Degenkolb, Kristoff, possono guadagnarsi lo sprint.

Giro di Svizzera 2015, 4° tappa
Giro di Svizzera 2015, 4° tappa

Mercoledì 17 giugno, 5° tappa: Unterterzen/Flumserberg – Sölden/Rettenbachgietscher 237.3 km – E’ il tappone della corsa, per lunghezza e difficoltà. L’arrivo è sulla lunga salita austriaca di Solden, dove Pinot, Majka e gli altri scalatori si giocheranno le loro carte in prospettiva tappa e classifica.

Giro di Svizzera 2015, 5° tappa
Giro di Svizzera 2015, 5° tappa

Giovedì 18 giugno, 6° tappa: Wil – Biel/Bienne 193.1 km – Il percorso è ondulato ma non dovrebbe sfuggire alla volatona.

Giro di Svizzera 2015, 6° tappa
Giro di Svizzera 2015, 6° tappa

Venerdì 19 giugno, 7° tappa: Biel/Bienne – Düdingen 164.6 km – Una tappa simile a quella precedente: i velocisti dovranno guadagnarsi lo sprint.

Giro di Svizzera 2015, 7° tappa
Giro di Svizzera 2015, 7° tappa

Sabato 20 giugno, 8° tappa: Bern – Bern 152.5 km – Un bel percorso movimentato attorno a Berna, con una breve salita vicino all’arrivo. Può essere l’occasione migliore per Sagan.

Giro di Svizzera 2015, 8° tappa
Giro di Svizzera 2015, 8° tappa

Domenica 21 giugno, 9° tappa: Bern – Bern 38.4 km (Cronometro) – La crono finale, su un percorso mosso, darà la chance agli specialisti che avranno tenuto in montagna, come possono essere Dumoulin e Thomas, di recuperare posizioni in classifica.

Giro di Svizzera 2015, 9° tappa
Giro di Svizzera 2015, 9° tappa

Giro di Svizzera 2015 – Squadre e favoriti

Se al Delfinato la sfida è soprattutto tra scalatori e uomini da grandi giri, qui al Giro di Svizzera il parterre è straordinario soprattutto tra i velocisti e i cacciatori di tappa, pur non mancando qualche bel corridore da classifica.

Per la vittoria finale indichiamo in Thibaut Pinot il nostro favorito. Il podio al Tour sembra aver dato la definitiva svolta alla carriera del francese, che in primavera si è confermato ad altissimi livelli, con una bella vittoria al Romandia. A Soelden può fare la differenza, e può tenere bene nella crono, disciplina in cui ha evidenziato grandi miglioramenti.

Tra gli avversari in prospettiva classifica spiccano alcuni ottimi scalatori, Sergio Henao (Sky), Majka (Tinkoff), Atapuma (BMC), Barguil (Giant), Dani Moreno (Katusha). Ma le insidie maggiori, su un percorso che prevede un solo arrivo in salita e una lunga crono, potrebbero arrivare più da corridori completi come Geraint Thomas (Sky), Tom Dumoulin (Giant), Jakob Fuglsang (Astana), e vedremo anche se Kwiatkowski (Etixx) riuscirà ad avere un rendimento sufficiente in montagna per avere chance in classifica.

In montagna ritroveremo anche Pozzovivo (AG2R), al rientro dopo la caduta del Giro.

Per le tappe la sfida è straordinaria. Per le volate pure Cavendish (Etixx) è il punto di riferimento. C’è poi tutti il meglio tra i velocisti da classica, quelli che sui percorsi sempre tosti del Giro di Svizzera possono rendere al meglio, come Kristoff (Katusha), Degenkolb (Giant), Matthews (Orica) e Sagan (Tinkoff). Demare (FDJ) si è sbloccato recentemente e sarà un avversario duro qui. Attenzione poi anche al giovane Bonifazio affiancato da Cimolai (Lampre).

Per le tappe intermedie la coppia della BMC Gilbert – Van Avermaet promette scintille, ma anche corridori come Gasparotto, Stybar, Rebellin promettono battaglia.

Per la crono finale Malori appare come il favorito, ma la sfida anche qui sarà di livello eccelso, con Thomas, Kwiatkowski, Dumoulin, Jungels, mentre sono da valutare le condizioni di Cancellara, recuperato all’ultimo da un’infezione alla gola.

Giro di Svizzera 2015 – Tv e streaming

La corsa sarà trasmessa ogni giorno in diretta da Bike Channel. Le tappe domenicali sono in programma alle 16.15, negli altri giorni alle 16.40.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *