Delfinato 2015, una giornata da Nibali

Vincenzo Nibali in maglia gialla! E’ la bella e inaspettata notizia che arriva dalla sesta tappa del Delfinato 2015. In ritardo ieri nel primo arrivo in salita, dove si era disinteressato alla corsa, il siciliano della Astana ha corso oggi alla vecchia maniera, cuore, coraggio e grinta, mancando di un soffio la vittoria di tappa. Nelle ultime battute Rui Costa è rinvenuto ed ha superato Nibali per la tappa, ma il siciliano ha vestito di nuovo quella maglia gialla che ricorda il trionfo dell’ultimo Tour de France.

E’ stata una tappa intensa, combattuta e sorprendente, con gli uomini che ieri avevano deluso che sono andati all’attacco da lontano.

La tappa si presentava più che altro con una frazione di media montagna, con tante salite, ma solo una di prima categoria e a 50 km dall’arrivo. Invece il maltempo e la grande animosità con cui è stato interpretato l’inizio della corsa da molti corridori importanti ha portato ad una situazione sorprendente. Dopo una sessantina di km di battaglia con scatti e tentativi di fuga annullati, Vincenzo Nibali è riuscito ad andarsene tutto solo. Dopo qualche km sono arrivati anche Valverde, Rui Costa, Tony Martin e Gallopin. Si è così composta una fuga di straordinaria qualità, che il gruppo ha faticato a controllare.

Nibali ha fatto un’ottima impressione, tirando più di tutti e mollando così gli stucchevoli calcoli ad oltranza della tappa di ieri. La BMC di Van Garderen ha consumato tutti i suoi corridori, ma non è riuscita a difendere la sua maglia gialla. Il distacco del gruppo, sempre più ridotto, si è bloccato a lungo sui tre minuti. La giornata durissima ha lasciato Van Garderen e Froome da soli abbastanza presto, in un gruppo ormai composto dai leader e poco altro. La maglia gialla è così dovuta intervenire in prima persona, ma ha dovuto lasciare comunque spazio a dei bei tentativi di Simon Yates e Daniel Martin.

A Rui Costa la tappa, a Nibali la maglia gialla
A Rui Costa la tappa, a Nibali la maglia gialla

Davanti Tony Martin non è riuscito a tenere il ritmo degli altri quattro in un tratto di salita. Sono così stati Nibali, Valverde, Gallopin e Rui Costa ad andarsi a giocare la tappa e la maglia nel finale con gli ultimi 2 km di salita verso Villars de Lans. Gallopin, il meno scalatore, ha provato ad anticipare partendo prima della salita. Ma non è riuscito a guadagnare granchè, così che Nibali è potuto partire ad inizio salita per andare a scavalcarlo ed involarsi verso la vittoria. Ma se Valverde ha mollato subito, Rui Costa non si è dato per vinto e ha approfittato di un calo di Nibali nelle ultime centinaia di metri per tornare sotto e scavalcare sorprendentemente il capitano della Astana. Tappa a Rui Costa dunque, ma maglia gialla meritatissima a Nibali. Valverde è arrivato provato e stanco a 38”, il gruppo di Froome e Van Garderen a 2 ’12”. Più indietro Bardet, scivolato in una curva a pochi km dal traguardo.

Ora in classifica Nibali guida con 29” su Rui Costa e 30” su un Valverde che non fa paura. Simon Yates è a 35”, poi Van Garderen a 42”, con Froome a ben 1’21”. Una situazione decisamente inattesa dopo la tappa di ieri in cui Nibali si era disinteressato alla corsa. Vincenzo ha confermato che l’impressione era giusta: ieri non ha forzato, ma sta decisamente meglio rispetto ad un anno fa. A questo è in ballo, in maglia gialla, e dovrà per forza ballare: lo spettacolo non mancherà nelle due ultime tappe!

https://www.youtube.com/watch?v=4tln6p2awBA

1 Rui Costa (Por) Lampre-Merida 4:29:23
2 Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team 0:00:05
3 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:00:38
4 Tony Gallopin (Fra) Lotto Soudal 0:00:39
5 Simon Yates (GBr) Orica GreenEdge 0:01:24
6 Daniel Martin (Irl) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:01:46
7 John Gadret (Fra) Movistar Team 0:01:48
8 Tiesj Benoot (Bel) Lotto Soudal 0:01:59
9 Chris Froome (GBr) Team Sky 0:02:12
10 Benat Intxausti (Spa) Movistar Team

Classifica generale

1 Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team 22:34:17
2 Rui Costa (Por) Lampre-Merida 0:00:29
3 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 0:00:30
4 Simon Yates (GBr) Orica GreenEdge 0:00:35
5 Tejay Van Garderen (USA) BMC Racing Team 0:00:42
6 Benat Intxausti (Spa) Movistar Team 0:00:57
7 Chris Froome (GBr) Team Sky 0:01:21
8 Tony Gallopin (Fra) Lotto Soudal 0:01:29
9 Daniel Martin (Irl) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:01:30
10 Andrew Talansky (USA) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team 0:02:07.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *