Tour de France 2015, le tappe della seconda settimana

Nella seconda settimana del Tour de France 2015 i protagonisti saranno i Pirenei. Tre tappe di montagna una dietro l’altra, e poi anche l’esplosivo arrivo di Mende. Ecco il percorso tappa per tappa.

Tour de France 2015, 10° tappa
Tour de France 2015, 10° tappa

Martedì 14 luglio, 10° tappa Tour de France 2015: Tarbes – La Pierre Saint Martin 167 km – Arrivano i Pirenei! Questa tappa con cui il Tour riparte dopo il riposo è quasi pianeggiante per i primi 150 km. A 15 km dall’arrivo inizia la salita conclusiva, che è quella del Col de Soudet prolungata per circa 1 km fino a La Pierre Saint Martin. I primi 10 km sono davvero duri, con una media sul 9%, poi la salita si addolcisce. E’ comunque una tappa in cui si vedranno davvero per la prima volta i valori in campo in alta montagna e si delineeranno le strategie per il prosieguo del Tour.

Km 66.0 – Côte de Bougarber 1.4 km al 6.2%
Km 90.0 – Côte de Vielleségure 1.7 km al 5.9%
Km 134.0 – Côte de Montory 1.8 km al 6.3%
Km 167.0 – LA PIERRE-SAINT-MARTIN (1 610 m) 15.3 km al 7.4%.

Tour de France 2015, 11° tappa
Tour de France 2015, 11° tappa

Mercoledì 15 luglio, 11° tappa Tour de France 2015: Pau – Cauterest 188 km – Salite mitiche, ma questa seconda tappa pirenaica potrebbe non fare sfracelli. Si dovranno affrontare l’Aspin e il gigante Tourmalet. Dallo scollinamento del Tourmalet mancheranno però ancora più di 40 km all’arrivo. Dopo una lunga discesa il finale è piuttosto veloce, con la salita finale che è più una cote che una montagna. Misura infatti 6 km con una pendenza del 5%.

Km 48.5 – Côte de Loucrup 2 km al 7%
Km 61.5 – Côte de Bagnères-de-Bigorre 1.4 km al 6.1%
Km 74.5 – Côte de Mauvezin 2.7 km al 6%
Km 117.0 – Col d’Aspin (1 490 m) 12 km al 6.5%
Km 147.0 – Col du Tourmalet (2 115 m) Souvenir Jacques Goddet 17.1 km al 7.3%
Km 184.5 – Côte de Cauterets 6.4 km al 5%.

Tour de France 2015, 12° tappa
Tour de France 2015, 12° tappa

Giovedì 16 luglio, 12° tappa Tour de France 2015: Lannemazan – Plateau de Beille 195 km – L’ultima tappa pirenaica è anche la più impegnativa. Sul Portet d’Aspet si ricorderà Fabio Casartelli a vent’anni dalla morte. Poi si affronteranno tre grandi salite, Core, Lers e l’arrivo a Plateau de Beille. Verosimilmente la corsa tra i big si infiammerà solo sulla salita finale, ma non è detto perchè squadre come la Movistar o le francesi potrebbero tentare una strategia d’attacco a sorpresa. La salita finale è una delle più dure dei Pirenei: sono ben 15 km con una pendenza media sull’8%. Qui c’è sempre stata grande selezione e anche stavolta si avrà un verdetto molto chiaro su chi potrà ancora correr per la maglia gialla e chi dovrà rivedere i propri obiettivi. Da non sottovalutare il fatto che saremo alla terza tappa consecutiva di montagna, elemento che rende ancora più difficile questa giornata.

Km 57.5 – Col de Portet-d’Aspet (1 069 m) 4.3 km al 9.7%
Km 93.0 – Col de la Core (1 389 m) 14.1 km al 5.7%
Km 144.0 – Port de Lers (1 517 m) 12.9 km al 6%
Km 195.0 – PLATEAU DE BEILLE (1 780 m) 15.8 km al 7.9%.

Tour de France 2015, 13° tappa
Tour de France 2015, 13° tappa

Venerdì 17 luglio, 13° tappa Tour de France 2015: Muret – Rodez 198 km – Lasciati i Pirenei il Tour offre una bella occasione ai cacciatori di tappa. Questa frazione numero tredici è ondulata ma senza eccessive difficoltà. E’ un percorso perfetto per una fuga da lontano di uomini fuori classifica. Da segnalare che gli ultimi 500 metri sono su una rampa al 10%. Le squadre dei velocisti dunque non dovrebbero neanche provare a tenere unita la corsa.

Km 131.0 – Côte de Saint-Cirgue 3.8 km al 5.8%
Km 156.5 – Côte de la Pomparie 2.8 km al 5%
Km 167.0 – Côte de la Selve 3.9 km al 3.7%.

Tour de France 2015, 14° tappa
Tour de France 2015, 14° tappa

Sabato 18 luglio, 14° tappa Tour de France 2015: Rodez – Mende 178 km – Un finale spettacolare da gran classica per questa tappa che ripropone l’ormai tradizionale arrivo di Mende. Nel finale la Cote de Chabrits precede la rampa de La Croix Neuve, una salita secca di 3 km al 10%. La salita termina all’ultimo km, con un arrivo in piano. E’ un finale per corridori esplosivi e non a caso qui nella precedente occasione si impose Joaquim Rodriguez. Si sarà battaglia e l’occasione di fare qualche distacco in ottica classifica.

Km 20.0 – Côte de Pont-de-Salars 1.3 km al 5.8%
Km 146.0 – Côte de Sauveterre 9 km al 6%
Km 169.5 – Côte de Chabrits 1.9 km al 5.9%
Km 177.0 – Côte de la Croix Neuve (1 055 m) 3 km al 10.1%.

Tour de France 2015, 15° tappa
Tour de France 2015, 15° tappa

Domenica 19 luglio, 15° tappa Tour de France 2015: Mende – Valence 183 km – La seconda settimana di corsa si conclude con una tappa che potrebbe riportare alla ribalta i velocisti. Il percorso non è pianeggiante e prevede anche una salita di seconda categoria, il Col de l’Escrinet, ma gli ultimi 50 km sono molto veloci e potrebbero consentire alle squadre dei velocisti di riprendere chi sarà andato all’attacco e portare i propri leader allo sprint. Ma sarà uno sprint da guadagnare.

Km 9.5 – Côte de Badaroux 4.6 km al 5.1%
Km 69.5 – Col du Bez 2.6 km al 4.4%
Km 73.5 – Col de la Croix de Bauzon 1.3 km al 6.2%
Km 126.5 – Col de l’Escrinet (787 m) 7.9 km al 5.8%.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.