Rui Costa, una flessione per la bronchite

E’ stata una brutta tappa quella di ieri per Alberto Rui Costa. Il Campione del Mondo si è staccato sulle ultime salitelle da un gruppo ancora folto di una cinquantina di corridori, segno di evidenti problemi per il capitano della Lampre Merida. 

Rui Costa è stato aiutato da Durasek e Valls, ma non è più riuscito a rientrare in gruppo, arrivando con un ritardo di un minuto e mezzo.

“Non è stata certamente una buona prestazione” ha ammesso Rui Costa “Ho sofferto fin dall’inizio, pensando che avessi difficoltà per il brusco innalzamento delle temperature. A fine tappa sono stato visitato dal medico del team che ha evidenziato una sofferenza da bronchite. Spero di superare presto anche questo imprevisto per poter ripagare al meglio la fiducia di tutti: anche oggi, nella difficoltà, ho trovato compagni di squadra che si sono impegnati al massimo per consentirmi di ridurre il tempo perso”.

Rui Costa è ora sceso in quattordicesima piazza, a 5’34” da Nibali. Una posizione che certamente non può soddisfare il corridore, arrivato al Tour de France per la prima volta da capitano e sull’onda del terzo successo consecutivo al Giro di Svizzera. Le Alpi incombono e se le condizioni del portoghese non dovessero migliorare, le opzioni di buon piazzamento in classifica potrebbero svanire velocemente.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *