Giro 2015, Michael Matthews a Sestri

Vittoria in maglia rosa per Michael Matthews a Sestri Levante, proprio come un anno fa a Montecassino. L’australiano ha monetizzato perfettamente una tappa collinare perfettamente tagliata sulle sue caratteristiche. Matthews è stato l’unico velocista a reggere sulla salita di Barbagelata e nel finale ha vinto lo sprint ridotto su Felline e Gilbert. Ma la notizia che ha segnato la tappa è stata soprattutto la caduta e il ritiro di Domenico Pozzovivo. Lo scalatore della AG2r è scivolato scendendo dal Gpm di Barbagelata finendo con il volto sull’asfalto. Per fortuna le sue condizioni non sono così serie come si temeva in un primo momento.

https://www.youtube.com/watch?v=imvymYe2_uA

La corsa è stata battagliata, come preannunciava il percorso con 90 km di su e giù nelle fasi iniziali e centrali. Subito è partita una fuga con una ventina di corridori e tanti bei nomi, come Gilbert (BMC), Ulissi (Lampre), Zardini (Bardiani), Paterski (CCC), Boonen (Etixx), Chaves e Clarke (Orica).

La Tinkoff di Contador ha preso subito le redini del gruppo e non ha mai lasciato andare la fuga oltre un paio di minuti di vantaggio. Davanti la corsa è stata senza pausa, complice il percorso e la composizione troppo folta della fuga. La salita di Barbagelata è stata lo spartiacque decisivo della tappa. Il gruppetto dei fuggitivi si è spezzettato e ormai in prossimità del Gpm il russo Pavel Kochetkov ha piazzato un bell’attacco scollinando tutto solo.

In gruppo la Tinkoff ha continuato a tirare e tutti i velocisti sono rimasti irrimediabilmente indietro sulla salita. Tutti tranne la maglia rosa Michael Matthews, come sempre il più forte tra gli sprinter quando i percorsi si fanno impegnativi. Matthews ha di fatto vinto la tappa qui. La Orica ha così disegnato perfettamente l’ultima parte della corsa con la discesa dal Gpm e il falsopiano finale verso Sestri Levante. Clarke e Chaves hanno di fatto stoppato le velleità della fuga e Weening ha dato una marcia in più al gruppo ormai ridotto ad una settantina di corridori.

Così a 5 km dall’arrivo il gruppo è andato a raggiungere Kochetkov, nel frattempo ripreso anche da Hansen, Clarke e Paterski. La Orica ha aperto il finale con Gerrans in posizione di lancio per Matthews, ma è stato Felline (Trek) a cominciare davanti lo sprint. Ma Matthews ha atteso un attimo alle sue spalle e poi ha aperto il gas andando a superarlo. Bel finale in ogni caso per Felline, che conferma le belle prove di questa primavera: se continua a crederci fino in fondo il grande risultato è ormai maturo. Terzo posto per Gilbert dopo una tappa condotta in maniera davvero gagliarda, anche alla ricerca degli abbuoni probabilmente per cercare la maglia rosa in questi primi giorni.

Da segnalare anche il grande ritardo con cui è arrivato Pellizotti: il capitano della Androni ha perso 10 minuti e tutte le speranze di una buona classifica.

La caduta di Pozzovivo – Domenico Pozzovivo è caduto nella discesa dal Gpm di Barbagelata. Il lucano è scivolato in una curva veloce ma apparentemente non così difficile finendo con il volto sull’asfalto. Le condizioni sono sembrate inizialmente molto gravi, ma poi per fortuna le notizie che sono arrivate sono state confortanti. Pozzovivo è cosciente e lucido: non c’è una situazione di emergenza. Forza Domenico!

https://www.youtube.com/watch?v=bTOtZjb3njo

1 Michael Matthews (Aus) Orica GreenEdge 3:33:53
2 Fabio Felline (Ita) Trek Factory Racing
3 Philippe Gilbert (Bel) BMC Racing Team
4 Sergey Lagutin (Rus) Team Katusha
5 Paolo Tiralongo (Ita) Astana Pro Team
6 Luca Paolini (Ita) Team Katusha
7 Francesco Gavazzi (Ita) Southeast Pro Cycling
8 Enrico Battaglin (Ita) Bardiani CSF
9 Luis Leon Sanchez (Spa) Astana Pro Team
10 Jonathan Monsalve (Ven) Southeast Pro Cycling
11 Grega Bole (Slo) CCC Sprandi Polkowice
12 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team
13 Matteo Montaguti (Ita) AG2R La Mondiale
14 Elia Favilli (Ita) Southeast Pro Cycling
15 Silvan Dillier (Swi) BMC Racing Team
16 Davide Formolo (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team
17 Andrey Amador (CRc) Movistar Team
18 Davide Villella (Ita) Cannondale-Garmin Pro Cycling Team
19 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo
20 Diego Rosa (Ita) Astana Pro Team .

Classifica generale

1 Michael Matthews (Aus) Orica GreenEdge 8:06:27
2 Simon Clarke (Aus) Orica GreenEdge 0:00:06
3 Simon Gerrans (Aus) Orica GreenEdge 0:00:10
4 Esteban Chaves (Col) Orica GreenEdge
5 Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff-Saxo 0:00:17
6 Alberto Contador (Spa) Tinkoff-Saxo
7 Michael Rogers (Aus) Tinkoff-Saxo
8 Paolo Tiralongo (Ita) Astana Pro Team 0:00:23
9 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team
10 Diego Rosa (Ita) Astana Pro Team
11 Luis Leon Sanchez (Spa) Astana Pro Team
12 Dario Cataldo (Ita) Astana Pro Team
13 Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team
14 Philippe Gilbert (Bel) BMC Racing Team 0:00:25
15 Rigoberto Uran (Col) Etixx – Quick-Step 0:00:29
16 Maxime Bouet (Fra) Etixx – Quick-Step
17 Ion Izagirre (Spa) Movistar Team 0:00:31
18 Andrey Amador (CRc) Movistar Team
19 Giovanni Visconti (Ita) Movistar Team
20 Benat Intxausti (Spa) Movistar Team .

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.