Vincenzo Nibali, debutto a Dubai

Il debutto stagionale a Dubai a inizio febbraio, poi la Tirreno Adriatico, le classiche e tre ritiri in altura. Sono le basi del programma scelto da Vincenzo Nibali per la stagione 2015. Un programma che al 99% non includerà il Giro d’Italia per il secondo anno consecutivo. Nibali dice di lasciare la porta aperta ad un ripensamento, ma è ormai cosa fatta la suddivisione dei compiti in casa Astana: Fabio Aru al Giro d’Italia e Nibali a difendere la sua maglia gialla al Tour de France. 

La stagione di Vincenzo Nibali scatterà al Dubai Tour, corsa organizzata da RCS Sport, dal 4 al 7 febbraio. Poi sarà al Tour of Oman e debutterà in Italia nell’affascinante Strade Bianche del 7 marzo. Dopo un anno di assenza Nibali tornerà alla Tirreno Adriatico, che scatterà da Camaiore l’11 marzo. Quindi gli allenamenti in altura sul Teide e le classiche delle Ardenne, prima di tornare sul Teide e schierarsi al via del Delfinato in giugno, la prova generale pre Tour de France.

“E’ un programma flessibile, che sarà adattato in base alle mie sensazioni” spiega Nibali, che lascia uno spiraglio alla presenza sulle strade rosa: “Tengo la porta aperta, ma la doppietta Giro-Tour potrebbe creare grossi problemi. Ci sarebbe il rischio di andare al Tour ed arrivare alla terza settimana, quella decisiva, senza energie”.

Il ritorno al Giro d’Italia potrebbe essere rimandato al 2016: “Il Giro è molto importante per me, posso stare due anni senza correrlo ma poi tornerò”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.