Tour de San Luis, Quintana da paura

Nairo Quintana, sua la tappa più dura del Tour de San Luis
Nairo Quintana, sua la tappa più dura del Tour de San Luis

Uno show quello di Nairo Quintana (Movistar) nella tappa più dura del Tour de San Luis con arrivo in salita a Cerro el Amago. Nei 10 km della salita finale Quintana ha fatto il vuoto, staccando tutti e bastonando i rivali con distacchi pesanti. Quintana ha risposto ad un primo attacco di Godoy (San Luis Somo Todos) andandosene poi da solo.

Ai 1700 metri di Cerro el Amago Quintana ha scavato un solco importante tra sè e gli altri: Godoy è stato l’unico sotto il minuto, a 50”.

Atapuma ha chiuso a un minuto e mezzo, più indietro Moyano, Euser, Rubiano e i protagonisti della tappa di due giorni fa, Arredondo e Stetina a due minuti e mezzo. Neanche Pozzovivo ha risposto in questa dura salita, finendo a quasi quattro minuti. NIbali ha chiuso nelle retrovie, ad oltre un quarto d’ora, ancora più indietro Joaquim Rodriguez. Per loro ci sarà ancora tempo per trovare una condizione accettabile.

Gaimon, vincitore della prima tappa, ha mantenuto solo 4 secondi degli oltre 4 minuti che aveva di vantaggio in classifica. Ma nelle prossime tre tappe Quintana dovrebbe avere lo spazio per colmare questi  secondi di distacco ed andare a vincere questo Tour de San Luis che aveva cominciato male, con problemi di stomaco nella prima tappa. Un motivo in più per capire quanto sia un fenomeno questo giovane colombiano. Domani si correrà una crono di 19 km, poi un altro arrivo in salita molto duro.

“Sono in un picco abbastanza alto di forma, dovrò calare un po’ i carichi di lavoro e attendere che la squadra decida quale dei tre grandi giri correrò” spiega Nairo Quintana “La squadra ha controllato la corsa tutto il giorno. Prima della salita ha tirato la San Luis somos todos, poi la BMC, infine i miei compagni. Ho fatto il mio attacco e sono andato molto forte. La vittoria è per la squadra, per i miei genitori, mia moglie e la mia bambina che sta per nascere, sono le cose più importati della mia vita”

Classifica di tappa

1 Nairo Alexander Quintana Rojas (Col) Movistar Team 4:15:33
2 Sergio Godoy (Arg) San Luis Somos Todos 0:00:50
3 Darwin Atapuma Hurtado (Col) BMC Racing Team 0:01:32
4 Enzo Moyano (Arg) San Luis Somos Todos 0:01:39
5 Lucas Euser (USA) Team Unitedhealthcare 0:01:45
6 Miguel Angel Rubiano (Col) Team Colombia 0:02:09
7 Peter Stetina (USA) BMC Racing Team 0:02:31
8 Julian David Arredondo Moreno (Col) Trek Factory Racing 0:02:46
9 Gianluca Brambilla (Ita) Omega Pharma – Quick-Step Cycling Team 0:03:04
10 Adam Yates (GBr) Orica Greenedge 0:03:05
11 Eduardo Sepulveda (Arg) Bretagne – Seche Environnement
12 Winner Anacona Gomez (Col) Lampre-Merida 0:03:12
13 Marc De Maar (AHo) Team Unitedhealthcare 0:03:43
14 Domenico Pozzovivo (Ita) AG2R La Mondiale
15 Isaac Bolivar (Col) Team Unitedhealthcare

Classifica generale

1 Phillip Gaimon (USA) Garmin Sharp 16:54:41
2 Nairo Alexander Quintana Rojas (Col) Movistar Team 0:00:04
3 Marc De Maar (AHo) Team Unitedhealthcare 0:01:15
4 Darwin Atapuma Hurtado (Col) BMC Racing Team 0:01:36
5 Sergio Godoy (Arg) San Luis Somos Todos 0:01:45
6 Enzo Moyano (Arg) San Luis Somos Todos 0:01:51
7 Lucas Euser (USA) Team Unitedhealthcare 0:01:57
8 Miguel Angel Rubiano (Col) Team Colombia 0:02:18
9 Peter Stetina (USA) BMC Racing Team 0:02:32
10 Julian David Arredondo Moreno (Col) Trek Factory Racing 0:02:47
11 Eduardo Sepulveda (Arg) Bretagne – Seche Environnement 0:03:14
12 Adam Yates (GBr) Orica Greenedge 0:03:37
13 Winner Anacona Gomez (Col) Lampre-Merida 0:03:47
14 Domenico Pozzovivo (Ita) AG2R La Mondiale 0:03:49
15 Isaac Bolivar (Col) Team Unitedhealthcare 0:03:55.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *