Squadre ciclismo 2015, Professional

Dopo aver passato in rassegna le squadre World Tour è il momento di presentare l’organico delle squadre Professional, la seconda categoria del grande ciclismo.

Androni Giocattoli Venezuela – Ci sono molte novità per la squadra di Gianni Savio, reduce da una stagione in chiaroscuro. Si punta forte su Oscar Gatto e Davide Appollonio per tornare vincenti nelle semiclassiche italiane. Pellizotti e l’emergente Zilioli sono gli uomini da salita. Possibile sorpresa il rumeno Tvetcov.

Appollonio, Bandiera, Benfatto, Dall’Antonia, Ebsen, Galviz, Gatto, Giménez, Godoy, Nardin, Pellizotti, Jackson Rodríguez, Sella, Stortoni, Taliani, Tvetcov, Zilioli, Zordan.

Bardiani CSf Inox – La storica formazione di Bruno e Roberto Reverberi lancerà tanti altri giovani al professionismo. Luca Chirico sembra il più interessante, ma anche Simion, Andreetta e i fratelli Sterbini sono tutti corridori di buon valore. Sonny Colbrelli è atteso alla conferma dopo una stagione eccellente, Battaglin dovrà dimostrare di non essere solo un corridore da un colpo a stagione. Molto attesi anche gli scalatori Zardini e Bongiorno, l’esuberante Pirazzi e il giovane sprinter Ruffoni.

Andreetta, Barbin, Battaglin, Boem, Bongiorno, Chirico, Colbrelli, Manfredi, Piechele, Pirazzi, Ruffoni, Simion, Luca Sterbini, Simone Sterbini, Tonelli, Zardini.

Bretagne Sechè Environnement – La squadra francese si è rinforzata con alcuni corridori d’esperienza e valore, come il velocista Hutarovich e lo scattista Hivert. Tra i leader resta il velocista Romain Feillu. Obiettivo principale sarà l’ottenimento della wild card per il Tour come nella passata stagione.

Bideau, Boulo, Brun, Cam, Delaplace, Fédrigo, Brice Feillu, Romain Feillu, Fonseca, Gerard, Guillou, Hivert, Hutarovich, Jarrier, Laborie, Ledanois, McLay, Perichon, Sepúlveda, Vachon.

Caja Rural Seguros RGA – Con l’arrivo dello scalatore Sergio Pardilla gli spagnoli colmeranno le partenze di Luis Leon Sanchez e Ruben Fernandez. La squadra resta di ottimo livello, con buoni scalatori come Arroyo, corridori d’attacco come Madrazo e Txurruka e il velocista Lasca.

Aramendía, Arroyo, Barbero, Benito, Bilbao, Carthy, Fabrizio Ferrari, Fraile, Goncalves, Grijalba, Lasca, Madrazo, Mas, Molina, Pardilla, Parra, Prades, Txurruka, Vilela.

CCC Sprandi – La squadra polacca si è molto rinforzata. Grega Bole ha dimostrato anche nella scorsa stagione in una formazione continental di poter dire la sua nelle classiche veloci. Szmyd aggiunge esperienza e forza in salita, Delle Stelle un velocista di spessore che mancava. Rebellin continua nonostante i 43 anni suonati.

Bole, Brozyna, Cerny, Delle Stelle, Hirt, Honkisz, Kaczmarek, Kiendys, Kurek, Laton, Malecki, Marycz, Matysiak, Mihaylov, Owsian, Paluta, Paterski, Plucinski, Rebellin, Rutkiewicz, Samoilau, Schumacher, Stepniak, Stosz, Szmyd, Taciak.

Cofidis – E’ la squadra più rinnovata. L’arrivo di Nacer Bouhanni è un colpo straordinario per una formazione professional. La nuova Cofidis punterà tutto sul suo velocista affiancandogli altri uomini veloci come Soupe, Ahlstrand, Chainel e Rollin. Navarro è invece il capitano per le classifiche delle corse a tappe: per lo spagnolo si punta ad una top ten a Tour o Vuelta.

Ahlstrand, Bagot, Bouhanni, Chainel, Chetout, Edet, Hardy, Joeaar, Laporte, Lemoine, Maté, Molard, Navarro, Petit, Rollin, Rossetto, Senechal, Simon, Soupe, Turgis, Van Staeyen, Vanbilsen, Venturini, Verhelst, Zingle.

Colombia – Claudio Corti porterà alla ribalta altri giovani colombiani con la speranza di lanciare altri corridori verso il World Tour, come fatto con Atapuma e Chaves. Duarte, Rubiano e Duque sono gli uomini di maggior spessore tecnico ed esperienza: una vittoria di tappa al Giro sarebbe un grande traguardo per loro.

Avila, Cano Ardila, Castiblanco, Díaz Cárdenas, Duarte, Duque, Martínez, Molano, Pantoja, Paredes, Pedraza, Carlos Quintero, Brayan Ramírez, Carlos Ramírez, Rubiano, Sarmiento, Torres Agudelo, Valencia.

Cult Energy Pro Cycling – Salita dalla categoria continental cercherà di rilanciare alcuni corridori in fase di stanca come Gerdeman, Wegmann e Larsson e scoprire nuovi talenti danesi.

Carbel, Downing, Gerdemann, Guldhammer, Hnik, Kirsch, Larsson, Lemarchand, Mager, Mortensen, Pedersen, Quaade, Reihs, Vinther, Wegmann, Zangerle.

Drapac Cycling – La squadra australiana ha aggiunto l’esperto velocista Graeme Brown e continuerà a impegnarsi in un calendario per lo più tra Oceania e Asia.

Graeme Brown, William Clarke, Girdlestone, Hucker, Jones, Kerby, Kohler, Koning, Lapthorne, Travis Meyer, Norris, Peterson, Phelan, Roe, Rudolph, Spokes, Sulzberger, Wippert.

La nuova maglia della MTN 2015
La nuova maglia della MTN 2015

MTN Qhubeka – E’ stata grande e sorprendente protagonista sul ciclomercato, anche con scelte originali. La squadra sudafricana si dedicherà essenzialmente a volate e classiche cercando di rilanciare grandi nomi in fase calante della carriera. Bos, Farrar e Goss sono i velocisti, Boasson Hagen l’uomo da nord. Confermato Ciolek, per una sovrabbondanza di ruote veloci che potrebbe creare qualche problema. Potrebbe essere l’anno buono per il debutto al Tour. Da seguire i giovani africani Kudus e Meintjes, due talenti molto forti in salita.

Berhane, Boasson Hagen, Bos, Ciolek, Cummings, Dougall, Farrar, Goss, Jacques Janse van Rensburg, Reinhardt Janse van Rensburg, Jim, Kudus, Meintjes, Niyonshuti, Pauwels, Reguigui, Sbaragli, Stauff, Teklehaymanot, Thomson, Van Zyl, Venter.

Neri Sottoli Alè – Si è fortemente rinnovata dopo un’altra stagione contrastata. Sarà una delle più forti nelle semiclassiche italiane, con Favilli e Francesco Gavazzi che si aggiungono a Ponzi e Finetto. Molti i giovani da seguire: il velocista neopro Mareczko, il pistard Bertazzo, il passista veloce Dal Col e Luca Wackerman che alla Lampre non ha trovato lo spazio che meritava. Ci sono anche due sprinter esperti in cerca di rilancio, Belletti e Chicchi. Il colpo finale potrebbe essere Petacchi.

Andriato, Belletti, Liam Bertazzo, Busato, Carretero, Cecchinel, Chicchi, Samuele Conti, Dal Col, Failli, Favilli, Fedi, Finetto, Fonzi, Francesco Gavazzi, Gil Martínez, Mareczko, Miletta, Monsalve, Ponzi, Mirko Tedeschi, Wackermann, Zhupa.

Cunego con la nuova maglia
Cunego con la nuova maglia

Nippo Fantini – La novità della stagione in Italia. La squadra fa il grande salto dalla categoria continental alla professional ingaggiando la stella Damiano Cunego. Ci saranno anche due dei migliori dilettanti della scorsa stagione, il velocista Marini e il completo Filosi, sesto ai Mondiali.

Berlato, Bisolti, Colli, Cunego, De Negri, Filosi, Grosu, Ishibashi, Kuroeda, Malaguti, Marini, Antonio Nibali, Pozzo, Stacchiotti, Viola, Yamamoto.

RusVelo – Lanciati due dei migliori corridori, Lagutin e Zakarin, verso la Katusha, la RusVelo ha in Firsanov e Beov i corridori di maggior spessore per il 2015. Ma difficilmente vedremo questa squadra primeggiare fuori dalla Russia e da qualche altra corsa dell’est.

Arslanov, Balykin, Boev, Ershov, Evtushenko, Firsanov, Foliforov, Ignatenko, Komin, Kustadinchev, Maikin, Nych, Ovechkin, Pozdnyakov, Rybakov, Serov, Solomennikov, Stash.

Team Bora Argon 18 – Perso Konig la squadra tedesca si è ricostruita con nuovi sponsor e nuovi obiettivi. Il leader per le gare a tappe sarà Dominik Nerz, si punterà anche sull’aggressivo Thurau, sui coriacei Barta e Huzarski, sul velocista Bennett. Insieme a Benedetti ci sarà un altro italiano, Cristiano Salerno.

Archbold, Barta, Bauhaus, Benedetti, Sam Bennett, Buchmann, Dempster, Huzarski, Konrad, Matzka, Mendes, Nerz, Pfingsten, Salerno, Schillinger, Schorn, Schwarzmann, Thurau, Thwaites, Voss.

Team Europcar – Tornata alla categoria Professional dopo una difficile stagione nel World Tour, la Europcar ha cambiato pochissimo. Voeckler resta il leader storico e carismatico, anche se non è più il corridore di qualche tempo fa. L’attesa è soprattutto per Rolland, atteso tra i grandi protagonisti al Tour e nelle brevi gare a tappe, e per l’emergente velocista Coquard.

Arashiro, Bernaudeau, Boudat, Coquard, Cousin, Craven, Duchesne, Engoulvent, Gautier, Gène, Guillemois, Hurel, Jeandesboz, Jérome, Lamoisson, Yanick Martinez, Méderel, Morice, Nauleau, Pichot, Quemeneur, Rolland, Sicard, Thevenot, Tulik, Voeckler.

Team Novo Nordisk – La squadra americana continua a portare in giro il suo messaggio nella lotta al diabete. Tutti i corridori in organico sono diabetici e nonostante questo svolgono un’attività di alto livello.

Ambrose, Cherhal, Clancy, Cremers, De Keijzer, De Mesmaeker, Dilley, Glasspool, Henttala, Lefrançois, Lozano, Mejias, Peron, Planet, Raeymaekers, Strobel, Verschoor, Williams.

Team Roompot – E’ una delle novità del ciclismo 2015. E’ una nuova squadra olandese che ha ingaggiato Hoogerland, reduce da una stagione disastrosa in Androni, e i fratelli Kreder.

Asselman, De Maar, De Vries, Duyn, Groenewegen, Honig, Hoogerland, Kerkhof, Michel Kreder, Raymond Kreder, Wesley Kreder, Lammertink, Looij, Slik, Mike Terpstra, Van Empel, Van Ginneken, Van Goethem.

Topsport Vlaanderen Baloise – Reduce da una grande stagione ha visto partire alcuni dei migliori, come Van Asbroeck e Lampaert. La squadra belga lancerà tanti neoprofessionisti, e si affiderà a Jelle Wallays, vincitore della Parigi Tours e ottimo corridore emergente da classiche.

Campenaerts, Capiot, De Ketele, De Pauw, De Tier, Declercq, Helven, Jacobs, Lietaer, Naesen, Rickaert, Salomein, Sprengers, Steels, Theuns, Van Hecke, Van Hoecke, Van Lerberghe, Van Meirhaeghe, Van Overberghe, Vanspeybrouck, Vergaerde, Jelle Wallays, Jens Wallays.

UnitedHealthcare – La squadra americana si è molto rinforzata, tanto da poter ambire a qualche invito di spessore in corse World Tour. Brajkovic sarà il capitano per le corse a tappe, Ratto e Canola punteranno a successi di giornata. Molto atteso Zurlo, talento tra i più vincenti del ciclismo giovanile in Italia e finito sorprendentemente in un team americano in questo debutto da pro.

Alzate, Bazzana, Bolivar, Brajkovic, Canola, Hilton Clarke, Jonathan Clarke, Euser, Forster, Frattini, Hanson, Hegevary, Jones, Keough, Menzies, Murphy, Putt, Ratto, Reijnen, Summerhill, White, Zurlo.

Wanty Groupe Gobert – La squadra belga si è molto italianizzata e rafforzata con gli arrivi di Gasparotto e Marcato, uomini nel perfetto stile da nord di questa formazione, e dello scalatore Antonini. Confermati il velocista Napolitano e il passista Selvaggi, con Bjorn Leukemans che resta l’altra punta per la lunga campagna del nord, il cuore della stagione della Wanty.

Antonini, Backaert, Baugnies, De Greef, De Troyer, Dron, Eijssen, Gasparotto, Ghyselinck, Jans, Leukemans, Marcato, Minnaard, Napolitano, Robert, Selvaggi, Seynaeve, Van Melsen, Vanlandschoot, Veuchelen.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.