MG Kvis Trevigiani, svolta continental

Matteo Busato della MG Kvis Trevigiani
Matteo Busato della MG Kvis Trevigiani

Il ciclismo italiano sembra aver capito la lezione che arriva dall’estero e comincia a dare una piccola svolta al vetusto movimento dilettantistico. Dalla gloriosa Trevigiani che negli ultimi anni ha lanciato corridori come Malori e Nizzolo, Mirko Rossato ha promosso il progetto di una nuova squadra professionistica di categoria continental.

La squadra si chiamerà MG Kvis Trevigiani Wilier Triestina Norda.

Come tante squadre continental straniere sarà composta da giovani corridori che si disimpegneranno sia nelle gare per elite e under internazionali sia nel calendario professionistico nazionale ma non solo. Un cambio di rotta necessario per il nostro movimento giovanile, fermo ad un concetto di dilettantismo ormai superato.

A guidare la MG Kvis Trevigiani Wilier Triestina Norda non sarà però Mirko Rossato, ora impegnato come Ds della Bardiani, ma Angelo Baldini, manager con esperienza decennale nel mondo del ciclismo giovanile.

“Mi lancio in questa nuova avventura con grande entusiasmo, è un progetto in cui credo molto – afferma Angelo Baldini -. A noi interessa soprattutto permettere ai ragazzi di fare esperienza nel calendario professionistico italiano ed estero, senza tralasciare le migliori corse internazionali degli under 23. Il gruppo è giovanissimo, ne fanno parte atleti di valore che non avranno timori reverenziali nei confronti dei loro avversari”.

“Siamo una squadra ben assortita – gli fa eco Marco Milesi, che ha già diretto molti dei corridori in organico -. Gasparrini, Bertazzo, lo stesso Aldegheri hanno i numeri per farsi valere nelle volate, mentre corridori come Chirico, Di Remigio e il più esperto Busato possono dire la loro in corse di resistenza. Le possibilità per mettersi in luce non mancheranno: il calendario che affronteremo è fitto di appuntamenti, in Europa e non solo”.

Questo l’organico, giovane e con un solo straniero, della MG Kvis Trevigiani Wilier Triestina Norda:

Lorenzo Rota  e Carlo Brugnotto (nati nel 1995), Gianluca Vecchio, Mattia Frapporti, Riccardo Donato (1994), Juan Ignatio Curuchet (1993), Rino Gasparrini, Liam Bertazzo, Luca Chirico, Lorenzo Di Remigio (1992), Daniele Aldegheri  (1990) e Matteo Busato (1987).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *