Greg Van Avermaet, sarà la classica giusta?

Quarto due anni fa alla Parigi Roubaix. Secondo e terzo nelle ultime due edizioni del Giro delle Fiandre. Sarà stavolta la classica giusta per Greg Van Avermaet per arrivare finalmente alla grande vittoria a cui sta girando intorno da tempo? Le condizioni ci sono e lo spirito con cui il fiammingo della BMC si avvicina all’Inferno è molto positivo: “Non vedo l’ora di correre, si prevedono condizioni di asciutto, questo è un bene per me. Ho recuperato bene dal Giro delle Fiandre sono in forma e quindi spero di fare un bel risultato alla Parigi Roubaix”.

“Per me è una delle corse più difficili dell’anno. E’ una gara speciale, in cui ho sempre sofferto molto negli ultimi chilometri” spiega Greg Van Avermaet.

La BMC si presenta con una formazione forte e agguerrita. La qualità è emersa al Giro delle Fiandre, dove è mancata la finalizzazione, ma lo squadrone rossonero ha piazzato Van Avermaet, Oss, Burghardt e Drucker tutti nei primi trenta.

“E’ quasi la stessa squadra che ha corso il Giro delle Fiandre e dunque è sicuramente una squadra forte” ha spiegato Valerio Piva, Ds della BMC.

A difendere i colori della BMC alla Parigi Roubaix 2015 saranno Marcus Burghardt (GER), Jempy Drucker (LUX), Stefan Küng (SUI), Daniel Oss (ITA), Manuel Quinziato (ITA), Michael Schär (SUI), Greg Van Avermaet (BEL), Rick Zabel (GER).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *