Gp Plouay, questo è Pozzato!

Arriva finalmente il primo colpo internazionale di Filippo Pozzato in questa altalenante stagione. Pozzato ha conquistato in volata il Gp Plouay, classica World Tour, dando anche un segnale importante in chiave azzurra. Per Firenze può essere Pozzato a questo punto la vera alternativa a Nibali per il Ct Bettini.

https://www.youtube.com/watch?v=QrdAMqiV-18

La corsa di Plouay è stata intensa, ma non molto selettiva. Tanti gli attacchi che si sono succeduti e tra quelli più importanti si è visto anche Visconti in compagnia di Wellens e Koren, raggiunti a 5 km dall’arrivo. Kwiatkowski ha propiziato l’azione successiva, da cui ha poi preso l’iniziativa Van Avermaet, raggiunto nelle ultime centinaia di metri. Nizzolo ha lanciato lo sprint, ma a centro strada il più attendista Pozzato l’ha recuperato e sorpassato negli ultimi metri. Doppietta azzurra quindi, con Pozzato davanti a Nizzolo e Samuel Dumoulin terzo. A seguire Roelandts, Bennati, Hushovd, Viviani e Visconti.

“Oggi abbiamo corso davvero da grande squadra, sempre davanti ed attenti a non farci scappare fughe numerose” spiega Pozzato “Non siamo riusciti nonostante tutto a stare fuori dai rischi e anche io ho dovuto mettere piede a terra diverse volte anche nei giri finali. Puntualmente grazie all’ apporto dei compagni, siamo comunque rientrati nei ranghi. Il finale era stato stabilito assieme al Ds Vicino, sapevamo che una volata presa in testa sarebbe stata molto difficile da vincere. Ho preferito quindi rimanere sino all’ ultimo nella scia degli avversari lungo il rettilineo in discesa finale, per poi disputare il mio sprint sino al traguardo. Sono davvero felice di essere riuscito a vincere una corsa così importante, sia per la squadra, la Famiglia Galbusera ed il nostro secondo sponsor Merida. Dopo i grandi sacrifici che ho dovuto sopportare negli ultimi mesi penso che questa vittoria mi possa ripagare in parte, ora avanti così senza porsi dei limiti sino a fine stagione. “

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.