Euskaltel, il miglior addio

La Vuelta Espana è stata la corsa a tappe d’addio della Euskaltel, la squadra basca che dopo vent’anni chiuderà per lasciare il posto al nuovo progetto che si costruirà attorno al Fernando Alonso. Con la vittoria della classifica a squadre e il tributo del gruppo che ha concesso a Samuel Sanchez e compagni di effettuare un intero giro del circuito finale davanti a tutti.

“Avevamo tre obiettivi per la Vuelta Espana: salire sul podio finale con Samuel Sanchez, vincere una tappa e la classifica a squadre. I primi due li avevamo ottenuti gli anni scorsi. La classifica a squadre in un grande giro non l’avevamo mai vinta, è la vittoria più bella e il miglior addio possibile” racconta il team manager della Euskaltel, Igor Gonzalez de Galdeano. “Come manager ho sempre inculcato il lavoro di squadra, la solidità come blocco, l’unione. Che tutti i membri della squadra si sentano partecipi del successo e lo abbiamo conseguito in questa ultima occasione. I pensieri sono passati velocemente mentre eravamo sul podio. Immagini, fotografie, ricordi, sensazioni, tutto è passato nella mente, è stato un momento speciale”.

“Il progetto Euskaltel darà spazio ad uno nuovo. Spero che siano capaci di vedere quello che c’è dentro a questa squadra, al cuore, perchè non è necessario guardare agli altri per sapere cosa fare. Questa squadra per vent’anni ha raggiunto grandi risultati e portato i Paesi Baschi nel mondo”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.