Ciclismo del 2 maggio 2015

Dowsett da record

Alex Dowsett ce l’ha fatta: il tentativo di record dell’ora del corridore britannico ha avuto successo. Dowsett ha percorso 52,937 km, contro i 52,491 del record segnato da Rohan Dennis. Una gran bella prestazione per Dowsett, anche al di sopra delle previsioni. Ora però dovrà resistere all’assalto più atteso, quello di Bradley Wiggins fissato per il 7 giugno. La barriera dei 53 trema, ma anche quella dei 54. 

Kittel ancora fermo

Il ritorno alle corse di Marcel Kittel è durato solo mezza tappa. Il velocista tedesco della Giant tornava ieri al Tour de Yorkshire dopo due mesi e mezzo di stop per un virus. Ma già verso metà tappa Kittel ha cominciato a soffrire e non è più riuscito a tenere le ruote del gruppo. Così ad una settantina di km dall’arrivo ha dovuto ritirarsi. “Sapevo che poteva essere un po’ troppo presto, ma non mi do per vinto, lotterò per tornare in forma” ha spiegato Kittel “Sono contento di poter essere tornato a correre dopo tanto tempo. Un paio di settimane fa stavo abbastanza bene e poi mi è tornata ancora la febbre. Ho perso di nuovo del tempo, ma ora sono abbastanza ottimista, si tratta di accumulare chilometri e tornare in forma”.

Iam, al Romandia si testa un sistema di geolocalizzazione

La Iam Cycling sta testando al Giro di Romandia un sistema di geolocalizzazione in collaborazione con l’azienda GPST. Gli otto corridori della Iam sono stati equipaggiati con i moduli di geolocalizzazione, fissati al reggisella. Questo sistema permetterà agli spettatori di seguire metro per metro la corsa dei corridori.

I dati si possono seguire a questa pagina.

L’iniziativa ha raccolto l’interesse e il plauso del presidente dell’Uci Cookson: “Mi complimento con la Iam, è una novità che va verso una maggior attrattiva verso il ciclismo per il pubblico, che vuole avere sempre maggiori informazioni in tempo reale”.

Elsy Jacobs

La seconda tappa della corsa lussemburghese femminile è stata vinta da Elena Cecchini su Brand e Hensing.

Memorial Ghidorzi

Nuova vittoria dell’argentino Lucas Gaday (Unieuro), già vincitore del Gp Liberazione di una settimana fa. Gaday si è aggiudicato anche il Memorial Ghidorzi che si è corso oggi a Felino.

Luca Pacioni ala Milano Tortona

Il velocista della Viris Maserati, Luca Pacioni, ha colto il primo successo stagione nella Milano Tortona di ieri. Pacioni ha vinto una volata di una trentina di corridori. Al secondo posto Gaggia (Zalf), quindi Shumov, Martinelli e Pozzoli.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.