Ciclismo del 27 dicembre 2014

Quintana, al Tour solo per vincere

Dalla Colombia, dove si sta allenando in vista del debutto al Tour San Luis, Nairo Quintana si mostra più che deciso nella sua marcia di avvicinamento al Giro d’Italia: “Sono già arrivato secondo al Tour de France, non correrei per essere terzo o nuovamente secondo. L’unica cosa che mi può soddisfare è di vincere il Tour de France. Sto già lavorando sodo per essere in condizione per questo che è il grande obiettivo della stagione. Siamo fiduciosi, avremo una grande squadre con Valverde che mi darà una mano per cercare di vincere” ha dichiarato Quintana.

Tom Dumoulin sfida Tony Martin

Con Wiggins ormai in posizione defilata nel ciclismo su strada dalla prossima stagione e Cancellara concentrato solo sulle classiche, il nuovo avversario nelle cronometro di Tony Martin potrebbe diventare l’olandese Tom Dumoulin. Già terzo all’ultimo Mondiale e vincitore di quattro cronometro durante la stagione, il corridore della Giant Shimano vuole sfidare il campione tedesco: “Tony era certamente più forte di me l’anno scorso, ma a sta a me fare questo passo e diventare un rivale per lui in futuro” ha dichiarato Dumoulin. Ma il corridore olandese non è il classico specialista della crono. Ha ottime attitudini anche alle corse in linea e alle piccole gare a tappe senza grandi salite: è arrivato secondo al Giro del Belgio e dell’Alberta, terzo all’Eneco e quinto al Giro di Svizzera, ma anche secondo al Gp de Quebec. “Punterò più sulle classiche ad inizio stagione e poi sulle crono nel finale, per i Mondiali” è la scelta di Dumoulin.

Dani Moreno, lo spagnolo d’Argentina

Anche se è spagnolo e madrileno a tutti gli effetti, Dani Moreno è di casa in Argentina, dove darà il via alla sua stagione guidando la Katusha nel Tour de San Luis. “Nel 2007 ero qui a preparare la stagione con Martin Garrido, mi sono interessato perchè la mia squadra, la Relax Gam, potesse partecipare al San Luis. Ho vinto l’ultima tappa ed un paio di giorni prima a San Juan ho conosciuto mia moglie. Faceva l’hostess ed è stata scelta tra il pubblico per premiarmi quando ho vinto la tappa. Abbiamo cominciato a frequentarci e dopo qualche anno ci siamo sposati”. Da allora Moreno vive la pausa invernale in Argentina. “Mi piace vivere ed allenarmi qui. Mia moglie è di San Juan, ma lì il terreno è pianeggiante e non posso allenarmi, così viviamo a Cordoba con il mio amico Soppelsa e sua moglie. Lì ci sono tante salite come il Mirador del Sol, dove arriva il San Luis.”

Moreno denota come sia cambiato il livello del Tour de San Luis in questi anni: “All’inizio c’erano una decina di sudamericani competitivi, ora ce ne sono quaranta ed è sempre più difficile batteri anche perchè noi europei siamo all’inizio della stagione mentre loro sono in piena forma”.

Liam Bertazzo alla Neri

La Neri Sottoli Alè ha confermato l’arrivo di Liam Bertazzo, ventiduenne stradista e pistard proveniente dalla continental MG KVis.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.