Ciclismo del 10 ottobre 2014

Lampre, no a Samuel Sanchez

Samuel Sanchez non correrà nella Lampre Merida. Solo ieri l’Equipe annunciava un avvicinamento tra l’ex campione olimpico e la squadra del Team manager Brent Copeland. La smentita arriva dalla squadra: “Samuel Sanchez non rientra nei piani del Team”.

La squadra blufucsia ha invece annunciato i rinnovi di Mattia Cattaneo e Przemislaw Niemiec.

Colbrelli apre alla Sky

Il futuro di Sonny Colbrelli, uno dei corridori del momento, potrebbe essere nel World Tour con il Team Sky. Anche il corridore ammette l’interessamento dello squadrone britannico, un interesse reciproco: “La Sky sarebbe una grande opportunità” ha spiegato Colbrelli. Il corridore bresciano ha ancora due anni di contratto con la Bardiani, ma quest’inverno cambierà la società di gestione della squadra dei Reverberi e i contratti andranno ridiscussi. Per questo Colbrelli potrebbe lasciare la squadra.

Lefevere, Giro e Vuelta più corti

Anche Patrick Lefevere è entrato nella discussione innescata da Oleg Tinkov e dal suo progetto di investire un milione di euro per far correre i tre grandi giri ai quattro campioni da corse a tappe più forti, Contador, Froome, Nibali e Quintana. “A volte si vede che i corridori più forti si evitano e questo è deplorevole. Ma per come sono organizzati i grandi giri è impossibile per lor farli tutti e tre. La soluzione è quella di accorciare il Giro e la Vuelta a 17 giorni, o anche a 15” ha spiegato il manager della Omega Pharma Quickstep.

Cult Energy, un salto di qualità

La squadra danese Cult Energy farà il salto da Continental a Professional nella prossima stagione. Per reggere l’impatto di un progetto più qualitativo sono arrivati tre corridori esperti come Linus Gerdemann, Fabian Wegmann e Gustav Larsson.

Devenyns vicino alla Iam

Non confermato dalla Giant dpo una stagione deludente, Dries Devenyns è vicino ad accasarsi alla Iam Cycling.

Zalf, verso il finale di una stagione incredibile

Dopo ben 56 vittorie la Zalf si appresta a chiudere la sua stagione con gli ultimi tre appuntamenti: il Gp Somma di domenica, la Coppa d’Inverno a Biassono il 19 ottobre,e  il Trofeo d’Autunno di Acquanegra. A tracciare il bilancio della stagione è il Ds Luciano Rui: “Siamo al termine di un altra lunga ed intensa stagione nella quale siamo riusciti a confermarci ai vertici del ciclismo nazionale: i risultati sono l’indice che testimonia il grande valore della rosa che abbiamo costruito nei mesi invernali. Ci rimangono ancora da affrontare le ultime tre gare nelle quali correremo per divertirci e far divertire il pubblico. Sono sicuro che, nonostante si tratti degli ultimissimi appuntamenti del 2014, i nostri ragazzi li onoreranno come hanno sempre fatto in questa annata. Poi ci attenderà un grande lavoro per assemblare un gruppo tutto nuovo che sappia essere competitivo su tutti i terreni anche nel 2015”.

Lunedì il Gran Galà di Conegliano

Appena chiuso il sipario sulle corse, si aprirà quello del Gran Galà di Conegliano, la festa di fine stagione per i campioni del grande ciclismo. Il Gran Gala abbraccerà alcuni fra gli assoluti protagonisti della stagione ciclistica, primo tra tutti il vincitore dell’ultimo Tour de France Vincenzo Nibali, oltre ai grandi campioni del passato che regaleranno al pubblico coneglianese un’emozionante viaggio temporale nella storia del ciclismo moderno. Sul palco del Gran Gala – e in TV su Raisport 2, che dalle ore 20:30 alle ore 22:00 trasmetterà in diretta l’evento la cui conduzione è affidata a Francesco Pancani e Silvio Martinello – sfileranno leggende del calibro di Felice Gimondi, Bernard Hinault e Francesco Moser, mentre purtroppo non potrà esserci Eddy Merckx, alle prese con problemi di salute.

Applausi e meritati premi a Conegliano anche per il Team Manager dell’Astana, Giuseppe Martinelli, che ha accompagnato Nibali nel successo alla Grande Boucle, vincitore anche quest’anno del Premio Italia Professionisti-G.P. Banca della Marca; per il brand statunitense Specialized, vincitore del Mondiale Costruttori-GP Battiston Group, e infine per Matteo Trentin e Alessandro De Marchi, protagonisti emergenti sulla scena internazionale.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.