Route du Sud 2015

18-21 giugno – Route du Sud 2015

Più ancora che il Giro di Svizzera sarà la Route du Sud a catalizzare l’attenzione in questa settimana di grande ciclismo. Nella corsa francese che pedala sui Pirenei vedremo infatti il rientro di Nairo Quintana e Alberto Contador, alla loro ultima presenza prima della sfida del Tour de France.

Corridori Route du Sud 2015

Route du Sud 2015 – Il percorso

Si pedala su strade cariche di storia che tante volte hanno visto il passaggio del Tour. La Route du Sud propone un percorso in quattro tappe. Le prime due sono semplici, ma con arrivi in leggera pendenza ad Auch e Saint Gaudens. La terza tappa è il tappone della corsa, sulle grandi salite pirenaiche. Ad inizio tappa si scaleranno Haut Balestat e Val Louron Azet, poi nel finale il difficile Port de Bales prima della picchiata su Bagneres de Luchon. E’ un finale già visto diverse volte anche al Tour: si ricorderà ad esempio tappa del 2010 con il salto di catena di Andy Schleck sul Bales e l’attacco di Contador che guadagnò così terreno sul rivale lussemburghese. L’ultima tappa è invece per velocisti.

Giovedì 18 giugno, 1° tappa Lourdes – Auch 204 km

Route du Sud 2015, 1° tappa
Route du Sud 2015, 1° tappa

Venerdì 19 giugno, 2° tappa Auch – Saint-Gaudens 141 km

Route du Sud 2015, 2° tappa
Route du Sud 2015, 2° tappa

Sabato 20 giugno, 3° tappa Izaourt – Bagnères-de-Luchon 181 km

Route du Sud 2015, 3° tappa
Route du Sud 2015, 3° tappa

Domenica 21 giugno, 4° tappa Revel – Gaillac 166 km

Route du Sud 2015, 4° tappa
Route du Sud 2015, 4° tappa

Route du Sud 2015 – Squadre e corridori

La presenza di Quintana e Contador è ovviamente il grande catalizzatore d’attenzioni della corsa spagnola. La terza tappa sarà un test interessante per entrambi, anche se il risultato finale sarà da prendere con tutte le attenzioni del caso visto che per entrambi è una corsa di rientro e che il vero obiettivo è riprendere il ritmo in prospettiva Tour.

La Tinkoff di Contador sarà in uno schieramento molto più attrezzato, con Rogers, Basso, Paulinho, mentre la Movistar farà riposare i pezzi migliori che saranno insieme a Quintana al Tour de France. Potrebbero inserirsi tra i due grandi Hesjedal e uomini in buona condizione come Gautier, Molard o Gerdeman.

Per le tappe più facili il punto di riferimento dovrebbe essere Bryan Coquard, il velocista della Europcar. Tra gli outsider sono Sanz e Hivert.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *