Parigi Tours 2014

12 ottobre Parigi Tours 2014

Non è più la grande classica di qualche anno fa, ma la Parigi Tours resta sempre un appuntamento prestigioso ed atteso. La corsa francese, organizzata da ASO (la società del Tour), ha vissuto una storia al ribasso nelle ultime edizioni, passando da gara di Coppa del Mondo all’esclusione dal World Tour. La qualità ne ha risentito, anche se restano ben 11 anche in questa edizione le squadre World Tour che saranno al via.

Parigi Tours 2014 – Il percorso

Parigi Tours 2014, il percorso
Parigi Tours 2014, il percorso

E’ una classica per velocisti, scattisti, ma anche per corridori che amano pedalare nel vento e attaccare. Una corsa strana, che a volte si conclude in volata, ma ha portato anche a tante sorprese con fughe da lontano e rimescolamenti clamorosi sul rettilineo d’arrivo, l’Avenue du Grammont. La corsa è sostanzialmente pianeggiante e con veloci saliscendi nelle fasi iniziali e centrali. La cote de Crochu ad una trentina di km dall’arrivo anticipa le difficoltà finali. Negli ultimi dieci km sono piazzate due piccole cote che smuovono la corsa: la Cote de Beau Soleil e la Cote de l’Epan. Gli ultimi 5 km sono di nuovo pianeggianti. E’ un finale incerto, che lascia la corsa aperta a molti corridori. Sulle cote ci sono sempre degli attacchi e la corsa si spezzetta, ma il finale può rimettere tutto in gioco a favore del gruppo inseguitore e dei velocisti.

Parigi Tours 2014 – Squadre e favoriti

Parigi Tours 2014, il finale
Parigi Tours 2014, il finale

Due nomi su tutti per questa classica: John Degenkolb e Arnaud Demare. Sono i due velocisti più forti e più in forma, quelli che possono scollinare in buona posizione la Cote de l’Epan e con l’aiuto di qualche compagno riportarsi davanti e sprintare. FDJ e Giant sono quindi le squadre che lavoreranno per tenere chiusa la corsa e portare alla volata. ALtri velocisti di spessore sono Nizzolo e Hutarovich, ma ci sono diverse squadre forti che lavoreranno per l’obiettivo contrario, per spezzare la corsa e portare via un gruppetto sulle salitelle finali, o magari con qualche attacco a sorpresa. Pensiamo alla BMC di Van Avermaet, alla Belkin di Vanmarcke, alla Iam di Chavanel. Attenzione anche a uomini come Leukemans e Breschel, abili ad inserirsi nei gruppetti e molto veloci negli sprint ristretti.

Elenco partenti Parigi Tours 2014

Parigi Tours 2014 – Tv e streaming

La corsa francese sarà l’ultima diretta ciclistica della stagione per Rai sport. Sarà trasmessa su Rai sport 2 a partire dalle 15.30, in streaming su raisport.rai.it.

Parigi Tours 2014 – Le interviste

Lotto Belisol – Una delle notizie della vigilia più importanti è il forfait di Tony Gallopin, malato da qualche giorno. Il francese non ha recuperato ed ha concluso così un po’ in anticipo la sua stagione. La Lotto punterà quindi sui suoi corridori più giovani per centrare un risultato: “Arnaud Demare è il più in forma, è il favorito. La FDJ dovrà controllare la corsa per portarlo allo sprint” spiega il Ds Bart Leysen “Noi abbiamo dei giovani per provare ad attaccare nel finale: Benoot, Meurisse e Naesen. In caso di volata Debusschere e Van Genechten saranno i nostri ragazzi”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.