Vuelta 2014, John Degenkolb a Coruna

All’interno video, classifiche e 5 interviste Il ritiro di Boonen – Sprinta ancora John Degenkolb alla Vuelta Espana. Il velocista tedesco ha conquistato l’arrivo di Coruna battendo Michael Matthews e Fabian Cancellara. La corsa è stata veloce, con un tentativo di fuga di cinque uomini, Elia Favilli (Lampre-Merida), Rohan Dennis (BMC), Lluis Mas Bonet (Caja Rural-Seguros RGA), Daniel Teklehaimanot (MTN-Qhubeka), Bob Jungels (Trek).

Il gruppo non ha mai lasciato più di 4 minuti per non perdere l’opportunità di un ultimo sprint in questa ultima tappa pianeggiante della Vuelta. Ma nonostante questo è stato difficile andare a prendere la fuga. Nel finale solo Favilli e Dennis sono rimasti davanti, approfittando anche di un percorso tecnico, con saliscendi e un tratto di pavè. La Giant ha dovuto darci dentro per raggiungere i due fuggitivi, ormai dentro l’ultimo chilometro. Cancellara (Trek) si è inserito nello sprint, con il gruppo ridotto a circa 40 corridori, ma quando Degenkolb (Giant) ha trovato strada libera non ce nè stato per nessuno. Matthews (Orica) ha provato a rimontarlo ma senza poter fare più di un buon secondo posto. Bravissimo Cancellara, terzo, molto competitivo negli ultimi tempi allo sprint. Che sia questa la sua chiave per vincere il Mondiale di Ponferrada?

http://www.youtube.com/watch?v=Ef_Ds_2zKO0

LE INTERVISTE

John Degenkolb: “Sembrava una tappa facile, ma in realtà non lo era. Abbiamo dovuto lavorare sodo, è stato più difficile rispetto agli altri giorni. E’ la quarta vittoria, abbiamo fatto un grande lavoro di squadra, tutti possono vedere quanto è buono lo spirito del nostro gruppo. Ieri avevamo visionato gli ultimi km nel giorno di riposo, erano impegnativi ma tutto è andato come avevamo previsto. Non ci sono molte altre occasioni per uno sprint, ma di sicuro lavorerò per Barguil per difendere la sua posizione in classifica. POtrebbe esserci un’occasione venerdì se riuscirò a superare tutte le salite”

Michael Matthews: “Mi sono giocato le mie carte seguendo Degenkolb. Alla fine è stata la scelta giusta perchè ha vinto lui la tappa. Nel finale non c’erano veri treni, solo corridori che attaccavano a destra e sinistra. Ci sono altre due tappe che mi si adattano in questa Vuelta, continueremo a lottare per vincere una seconda tappa”

Alejandro Valverde: “Anche se è stata una tappa controllata siamo andati molto forte, c’era molta tensione ed è venuta fuori un’altra giornata dura. Domani è una bella tappa, vedremo quante forze avrò per adottare una strategia, se controllare, puntare alla tappa o fare altre strategie”

Alberto Contador: “E’ stata una tappa di transizione ma con molta tensione. Nel finale c’era un tratto in pavè, non sembrava così complicato invece lo era, ed era importante stare nelle prime posizioni per non rimanere indietro nei frazionamenti che ci sono stati in gruppo. Tutti i giorni saranno importanti. Domani è una tappa che si adatta bene a Valverde e Rodriguez. Cercherò di stare con loro e vedremo come risponderanno le gambe. Loro cercheranno la vittoria di tappa e noi saremo lì. I problemi al ginocchio sono superati del tutto e la mia condizione è migliorata in maniera incredibile. Della mia rinuncia al Mondiale ne avevo già parlato con il Ct Minguez. Bisogna costruire la formazione migliore, non cercare solo i nomi. A volte si fanno squadre con grandi nomi, ma poi serve gente che lavori. Io sono un corridore da grandi giri, il Mondiale non mi si addice. Ho letto su alcuni media che avrei rinunciato al Mondiale per i difficili rapporti con Valverde e Rodriguez. E’ falso, le nostre relazioni sono buone. Ho parlato con il Ct perchè non si sentisse in obbligo di chiamarmi, per cedere il mio posto ad un corridore che può svolgere quel tipo di lavoro meglio di me. E’ chiaro che il corridore con più opzioni è Valverde e la squadra deve aiutarlo”

Tom Boonen: “Purtroppo non ho potuto disputare la volata. Nel tratto in pavè ero con Cancellara, Stuyven, Bodnar, tutti pedalavano nel centro della strada dove non c’era il pavè. Non so cosa sia successo esattamente penso che abbia avuto un problema meccanico, si è spostato a sinistra, mi ha costretto a frenare. Ho perso 100 metri ed ho fatto fatica a recuperare perchè il ritmo era altissimo. Il mio sprint era già finito. E’ un peccato perchè è un’occasione mancata, ma ho fatto una buona Vuelta. Con Eneco e Vuelta ho corso 25 giorni su 31. E’ stato un grande giro molto duro, ma ora è il momento di recuperare. Mi fermo, ho una buona condizione, nei prossimi giorni mi allenerò senza intensità. Ho cercato di competere in alcune tappe, sono entrato in due fughe, ho aiutato Uran ed ho superato le montagne senza problemi. Un corridore con la mia struttura fisica ha bisogno di più tempo per recuperare questi sforzi rispetto ad uno scalatore. Dopo il ritiro di Uran per me è meglio pensare a recuperare e concentrarmi sui Mondiali a partire dalla cronosquadre”

Classifica di tappa

1 John Degenkolb (Ger) Team Giant-Shimano 4:26:07
2 Michael Matthews (Aus) Orica Greenedge
3 Fabian Cancellara (Swi) Trek Factory Racing
4 Jasper Stuyven (Bel) Trek Factory Racing
5 Roberto Ferrari (Ita) Lampre-Merida
6 Koldo Fernandez (Spa) Garmin Sharp
7 Geoffrey Soupe (Fra) FDJ.fr
8 Danilo Wyss (Swi) BMC Racing Team
9 Damiano Caruso (Ita) Cannondale
10 Vicente Reynes Mimo (Spa) IAM Cycling
11 Philippe Gilbert (Bel) BMC Racing Team
12 Jacopo Guarnieri (Ita) Astana Pro Team
13 Wilco Kelderman (Ned) Belkin Pro Cycling Team
14 Luis Angel Mate Mardones (Spa) Cofidis, Solutions Credits
15 Yannick Martinez (Fra) Team Europcar
16 Daniele Bennati (Ita) Tinkoff-Saxo
17 Vincent Jerome (Fra) Team Europcar
18 Pim Ligthart (Ned) Lotto Belisol
19 Michael Valgren Andersen (Den) Tinkoff-Saxo
20 Paul Martens (Ger) Belkin Pro Cycling Team
21 Gorka Izaguirre Insausti (Spa) Movistar Team
22 Romain Zingle (Bel) Cofidis, Solutions Credits
23 Maximiliano Ariel Richeze (Arg) Lampre-Merida
24 Rinaldo Nocentini (Ita) AG2R La Mondiale
25 Warren Barguil (Fra) Team Giant-Shimano
26 Robert Gesink (Ned) Belkin Pro Cycling Team
27 Christopher Froome (GBr) Team Sky
28 Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team
29 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team
30 Dominik Nerz (Ger) BMC Racing Team

Classifica generale
1 Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo 67:51:07
2 Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team 0:01:36
3 Christopher Froome (GBr) Team Sky 0:01:39
4 Joaquin Rodriguez Oliver (Spa) Team Katusha 0:02:29
5 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:03:38
6 Daniel Martin (Irl) Garmin Sharp 0:06:17
7 Robert Gesink (Ned) Belkin Pro Cycling Team 0:06:43
8 Samuel Sanchez (Spa) BMC Racing Team 0:06:55
9 Warren Barguil (Fra) Team Giant-Shimano 0:08:37
10 Damiano Caruso (Ita) Cannondale 0:09:10
11 Daniel Navarro Garcia (Spa) Cofidis, Solutions Credits 0:09:24
12 Daniel Moreno Fernandez (Spa) Team Katusha 0:12:14
13 Mikel Nieve Ituralde (Spa) Team Sky 0:13:16
14 Romain Sicard (Fra) Team Europcar 0:17:16
15 Wilco Kelderman (Ned) Belkin Pro Cycling Team 0:17:54
16 Maxime Monfort (Bel) Lotto Belisol 0:19:59
17 Giampaolo Caruso (Ita) Team Katusha 0:20:56
18 Sergio Pardilla Bellon (Spa) MTN – Qhubeka 0:21:58
19 Winner Anacona Gomez (Col) Lampre-Merida 0:23:10
20 Luis Angel Mate Mardones (Spa) Cofidis, Solutions Credits 0:28:53
21 Dominik Nerz (Ger) BMC Racing Team 0:30:52
22 David Arroyo Duran (Spa) Caja Rural – Seguros RGA 0:35:44
23 Christophe Le Mevel (Fra) Cofidis, Solutions Credits 0:41:54
24 Oliver Zaugg (Swi) Tinkoff-Saxo 0:44:18
25 Ryder Hesjedal (Can) Garmin Sharp 0:46:42
26 Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team 0:47:33
27 Jesus Hernandez Blazquez (Spa) Tinkoff-Saxo 0:48:09
28 Przemyslaw Niemiec (Pol) Lampre-Merida 0:51:10
29 Jhoan Esteban Chaves Rubio (Col) Orica Greenedge 0:52:44
30 André Cardoso (Por) Garmin Sharp 0:52:52.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.