Tour of California 2014, i video

18 maggio – 8° tappa – Si conclude come si era cominciato una settimana fa, con uno sprint di Mark Cavendish. Sagan ha aperto la volata, ma è stato rimontato facilmente da Cavendish che si è imposto di poco sul ritorno di Degenkolb. In classifica finale Wiggins vittorioso con Rohan Dennis e Lawson Craddock sul podio, a seguire Machado, Yates, Stetina e Chaves. Decisiva è stata la cronometro, stravinta da Wiggins, che poi ha ben pedalato nei due arrivi in salita non consentendo attacchi importanti agli avversari.

https://www.youtube.com/watch?v=qmkvMmt-Tbk#t=50

17 maggio – 7° tappa – Torna al successo Peter Sagan, all’undicesima vittoria di tappa in California. La corsa ha visto una fuga con anche Lars Boom e Greg Van Avermaet tra i protagonisti. Il gruppo si è ridotto notevolmente sui saliscendi del percorso, andando a riprendere nel finale tutti i fuggitivi. Con il gruppo ridotto ad una cinquantina di corridori, e senza Cavendish rimasto staccato in salita, Sagan ha vinto facilmente allo sprint su Hushovd e Danny Van Poppel. Sesto posto per Trentin. In classifica nessun problema per Wiggins ormai sicuro vincitore davanti a Rohan Dennis e Lawson Craddock quando alla conclusione manca solo una tappa pianeggiante.

Esteban Chaves
Esteban Chaves

16 maggio – 6° tappa – Torna il colombiano Esteban Chaves nella sesta tappa del Tour of California 2014. Lo scalatore della Orica GreenEdge è tornato al successo dopo aver saltato per intero la scorsa stagione in seguito ad un grave incidente. Chaves ha conquistato la tappa con arrivo in salita a Mountain High staccando nel finale i compagni di una fuga partita nelle battute iniziali, con De la Cruz e Danielson ai posti d’onore. Wiggins ha ben controllato la corsa, prima con la squadra poi in prima persona dettando il passo nel finale di tappa. Non c’è stato spazio così per veri attacchi dei suoi rivali, che si sono dovuti accontentare di restargli agganciati. La classifica vede Wiggins guidare con 30” su Rohan Dennis e 1’48” su Lawson Craddock. Machado, arrivato leggermente in ritardo, scende al quarto posto davanti a Yates, Stetina e Chaves.

“E’ una vittoria molto importante per me” ha spiegato Esteban Chaves “Dopo l’incidente dell’anno scorso non sapevo se sarei potuto tornare a correre. Vincere questa tappa del Tour of California è qualcosa di incredibile”.

15 maggio – 5° tappa – Gran numero di Taylor Phinney nella quinta tappa. L’americano della BMC ha attaccato in una discesa a circa 20 km dall’arrivo sfuggendo alla rincorsa del gruppo ridotto ad una quarantina di uomini. Phinney ha concluso da trionfatore, mentre Sagan vincendo lo sprint del gruppo si è dovuto accontentare della seconda piazza davanti a Goss. La classifica resta invariata con Wiggins che mantiene 28” su Rohan Dennis e 1.09” su Tiago Machado alla vigilia del secondo ed ultimo arrivo in salita della corsa.

14 maggio – 4° tappa – Vittoria a sorpresa del canadese Will Routley nella quarta tappa. Le squadre dei velocisti si sono lasciate sfuggire una fuga partita nelle fasi iniziali e comprendente sette corridori. La Sky si Wiggins ha badato solo a mantenere un buon ritmo senza andare a prendere la fuga e le squadre dei velocisti, Omega in primis, sono intervenute troppo tardi. Nel finale Will Routley ha battuto i compagni di fuga allo sprint regalando una grande vittoria alla piccola squadra americana Optum. Secondo posto per Daniel, poi De Masmaeker, Jones e Cooke. In classifica Wiggins precede di 28”  28” Dennis e di 1.09” Machado.

https://www.youtube.com/watch?v=8eHqUEWItkE

13 maggio – 3° tappa – Un gran bel Wiggins anche in salita. Il britannico ha perso qualche secondo nell’arrivo in salita di Mount Diablo, ma dopo aver tirato da solo il gruppo dei migliori per km e km. Wiggins si è ritrovato senza compagni a 6 km dall’arrivo ed ha preso il comando delle operazioni portandosi dietro il gruppetto dei migliori. Un’azione davvero notevole che poi ha pagato negli ultimi 500 metri dove si doveva scalare una delle rampe più dure di tutta l’ascesa. Adam Yates ha attaccato forte, ma si è piantanto negli ultimi 200 metri ed è stato scavalcato da Rohan Dennis che è andato a vincere davanti a Machado e Craddock. Wiggins ha perso 20” ed ora guida la classifica generale con 24” su Dennis e 1’05” su Machado.

https://www.youtube.com/watch?v=OyTUyVU6r9I

12 maggio – 2° tappa – Grande prestazione di Bradley Wiggins nella cronometro della seconda tappa. Il britannico ha volato i 20 km del percorso in 23’18” staccando di ben 44” Dennis e di 52” Phinney. Tra gli uomini da classifica Machado ha perso 1’19”, Adam Yates 2’19”. Distacchi che rispecchiano quelli della classifica generale e che ora Wiggins dovrà difendere nei due arrivi in salita, il primo già nella terza tappa.

11 maggio – 1° tappa – Arrivo al fotofinish e vittoria di Cavendish su Degenkolb nella prima tappa del Tour of California 2014. La tappa non prevedeva grandi difficoltà altimetriche, ma è stata resa impegnativa dal vento che ha spezzato il gruppo. Davanti si è formato un gruppetto con anche Wiggins, Boonen e Cavendish, ma alla fine tutto si è ricomposto ed è stato arrivo in volata generale. Degenkolb ha preso lo sprint in testa, con Cavendish che è uscito dalla ruota del tedesco andando a rimontarlo centimetro dopo centimetro. I due sono arrivati appaiati con il fotofinish che ha premiato Cavendish. Terzo posto per Hofland, poi Sagan e Danny Van Poppel. Ora la cronometro di 20 km.

https://www.youtube.com/watch?v=UC_X6NTIzi0

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.