Tour of Beijing 2014, i video

Tour of Beijing 2014, 5° tappa – Un po’ di Italia nell’ultima tappa del Tour of Beijing. La corsa cinese ha chiuso i battenti sul circuito di Pechino con la volata vincente di Sacha Modolo. Lo sprint ha rischiato di saltare nonostante un percorso interamente pianeggiante e in circuito. Mangel e Van Der Sande, i fuggitivi di giornata, sono stati raggiunti solo a 500 metri dall’arrivo, dopo aver fatto pensare ad un buon esito della fuga. La Belkin ha lanciato lo sprint per Hofland, ma alle sue spalle Modolo è uscito con grande veemenza andando a vincere su Henderson, Boasson Hagen e Farrar. La classifica non è cambiata, con Philippe Gilbert che si aggiudica questa quarta ed ultima edizione della corsa a tappe cinese che conclude il Wt. Sul podio Daniel Martin a 3” e Chaves a 9”, poi Rui Costa, Chernetski, Barguil, Arredondo, Nocentini, Uran e Cherel a completare la top ten in appena 26”.

https://www.youtube.com/watch?v=6ThR74oRhIM

Tour of Beijing 2014, 4° tappa – Ancora una vittoria di Daniel Martin dopo lo splendido Lombardia.Il corridore irlandese ha conquistato la tappa più dura del Tour of Beijing, quella con arrivo in salita a Mentougou. La Garmin ha ben orchestrato la salita finale mandando al’attacco Ryder Hesjedal. Il canadese ha tenuto impegnato il gruppo per quasi tutta la scalata, venendo raggiunto ormai in vista dell’ultimo km. Martin ha atteso gli ultimi 500 metri per piazzare la sua stoccata, con Chaves che ha reagito ma sull’ennesimo rilancio del corridore irlandese ha dovuto cedere. Appena dietro Gilbert ha salvato la sua maglia, arrivando ad appena 2” insieme a Rui Costa. La salita, molto veloce, non ha fatto grande selezione, ed ha permesso a Gilbert di portarsi ad un passo dalla vittoria finale. Quando alla fine manca solo il circuito finale di Pechino riservato ai velocisti, Gilbert comanda con 3” su Daniel Martin, 9” su Chaves, 11” su Rui Costa, 23” su Chernetski, Barguil, Arrendondo, Nocentini e Uran.

https://www.youtube.com/watch?v=j1dNd2kWRP8

Tour of Beijing 2014 , 3° tappa – All’ultima occasione Tyler Farrar riesce a sbloccare la casella delle vittorie stagionali. L’americano della Garmin si è aggiudicato in volata la terza tappa della corsa cinese, con il gruppo ridotto ad un’ottantina di corridori dopo aver affrontato sette Gpm. Dayer Quintana (Movistar Team), Berard (AG2R La Mondiale), Lecuisinier (FDJ), Alaphilippe e Golas (OPQS) e Kroon (Tinkoff-Saxo) sono stati i protagonisti della fuga da lontano raggiunta ad una decina di km dall’arrivo. La Orica ha lanciato allo sprint Ewan, ma il giovane australiano si è piantato e dalle retrovie è sbucato Farrar per andare a superare Mezgec e Maes.

La classifica vede ancora al comando Philippe Gilbert con 5” su Van Rensburg e 7” su Rui Costa. Domani la tappa decisiva con arrivo in salita.

https://www.youtube.com/watch?v=K8avA5h8SsI

Tour of Beijing 2014, 2° tappa – La firma di Philippe Gilbert sulla seconda tappa del Tour of Beijing. La corsa è stata accorciata nella sua parte finale per l’eccessivo inquinamento della zona dove si sarebbe dovuta concludere la tappa. Manuele Boaro ha provato a sorprendere il gruppo, più o meno dimezzato dai diversi saliscendi, ma la Sky l’ha raggiunto all’ultimo km. L’arrivo in leggera salita si è risolto in un testa a testa tra Gilbert e Van Rensburg, con l’ex iridato che nelle ultime pedalate è riuscito a scavalcare il sudafricano della Giant. Terzo posto per Rui Costa. In classifica passa al comando Gilbert con 4” su Van Rensburg e 7” su Rui Costa. Uran, Daniel Martin, Nocentini, Barguil, Samuel Sanchez, Betancur sono a 11”.

https://www.youtube.com/watch?v=OgmIdZ9v8Qg

Tour of Beijing 2014, 1° tappa – Si apre con la volata di Luka Mezgec (Giant Shimano) l’ultima corsa WT della stagione, il Tour of Beijing. Era una tappa da volatona e così è stato. Roy, Van der Sande e Kern sono partiti all’attacco nei primi km, ma il gruppo ha tenuto la situazione in pugno spinto dalla Sky. Ad una ventina di km dall’arrivo anche Roy, rimasto solo in testa, ha dovuto arrendersi. La Omega ha lanciato lo sprint per Maes, ma è stato Farrar a partire per primo. Dalla sua ruota è però uscito con grande forza e tempismo Luka Mezgec che è andato al sorpasso e al successo. Bravissimo il ventenne Caleb Ewan, vicecampione del mondo a Ponferrada tra gli under. Solo all’ultimo ha trovato il varco riuscendo a rimontare con un gran guizzo fino al secondo posto. Terzo Farrar, poi si rivede Modolo al quarto. Da segnalare che Intxausti e Van Garderen sono arrivati in grande ritardo, a 18 minuti, e sono quindi già fuori classifica.

“Ho sofferto, c’erano diversi su e giù” ha spiegato Luka Mezgec “La squadra è stata molto forte per controllare la corsa nella fase iniziale e poi per tenermi in posizione nel finale. Speriamo di poter avere altre opportunità in questa settimana.”

https://www.youtube.com/watch?v=HZxyC3oFELU

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.