Arctic Race of Norway 2014, i video

17 agosto 4° tappa Arctic Race of Norway – Gran bella sfida tra campioni norvegesi nel finale della quarta ed ultima tappa. Con il gruppo ridotto dai saliscendi del circuito finale, Thor Hushovd ha lanciato l’attacco ad un km e mezzo dall’arrivo sfruttando una discesa e qualche curva. Ma da dietro è rinvenuto Alexander Kristoff che ha recuperato metro su metro ed ha scavalcato l’ex iridato nelle ultime pedalate. Un peccato per Hushovd, alla sua ultima apparizione in Norvegia prima del ritiro a fine stagione. Da segnalare anche un buon quarto posto di Oscar Gatto. In classifica si conferma la vittoria di Steven Krujswijk.https://www.youtube.com/watch?v=qLJOjKamr40

16 agosto 3° tappa Arctic Race of Norway – L’arrivo in salita della corsa norvegese è di Simon Spilak (Katusha). Lo sloveno ha attaccato all’inizio della salita finale, a 5 km dall’arrivo, seguito da Steven Krujswijk (Belkin). Il capoclassifica Nordhaug non è apparso in grandi condizioni e la Belkin ha così deciso di giocarsi la carta Krujswijk. Spilak ha vinto la tappa battendo l’olandese allo sprint, con il gruppo regolato da Hivert a 15”. Krujswijk passa ora al comando della classifica.

https://www.youtube.com/watch?v=xZfD1M9wIOM

15 agosto 2° tappa Arctic Race of Norway – Arrivo in volata generale per la seconda tappa e nuova vittoria norvegese, stavolta con Alexander Kristoff. Brandle (Iam) ha provato un colpo da finisseur senza successo, con la Giant che ha guidato Kittel verso lo sprint. Ma il tedesco è rimasto sul posto al momento di lanciare la volata. Il finale in leggera salita ha messo le ali a Kristoff (Katusha) che è andato a vincere facilmente davanti a Thor Hushovd (BMC). In classifica resta davanti Nordhaug (Belkin) con 11” su Villella e 13” su Krujswijk.

https://www.youtube.com/watch?v=rYAlPvaVEvQ

14 agosto 1° tappa Arctic Race of Norway – La corsa norvegese si è aperta nel magnifico scenario di Capo Nord. Un finale davvero suggestivo e tecnicamente interessante con un percorso costellato di saliscendi. Il gruppo si è sfilacciato su una salitella ad una decina di km dall’arrivo, e nel finale poi Nordhaug (Belkin) ha approfittato di un altro dentello per andarsene da solo ben coperto dai compagni di squadra. A 6” sono arrivati Villella e Krujswijk, a 9” Elmiger, Hivert, Voss e Laengen. I velocisti non sono riusciti a tenere testa su un tracciato così mosso e con una corsa così movimentata. Ci ha provato Kristoff, ma ha perso le ruote nel finale arrivando a 13”. Molto più indietro Kittel e Hushovd, a un minuto e mezzo.

“La squadra è stata fortissima” ha commentato Nordhaug “Per un norvegese vincere qui, in un posto speciale come questo è davvero bello. Oggi stavo benissimo”.

https://www.youtube.com/watch?v=BaZ-VCAcVoU

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.