AG2R: un Tour de France per Bardet

Romain Bardet molto contento. Jean Christophe Peraud decisamente meno. Gli umori in casa AG2R La Mondiale dopo la presentazione del percorso del Tour de France 2015 sono variegati e il team manager Vincent Lavenu lancia già la candidatura di Romain Bardet, sesto lo scorso luglio. “Ci sono pochi chilometri a cronometro, è un percorso favorevole per Bardet” ha spiegato Lavenu.

“Questo Tour de FRance mi piace molto” continua Lavenu “La prima settimana sarà simile alla scorsa edizione, con il pavè, il vento e molti rischi. Bisognerà essere attenti e cercare di non perdere tempo. Poi arriveranno le montagne. Con cinque arrivi in salita, i passaggi sul Muro di Huy e a Mende è un percorso per scalatori come Contador o Quintana.”

Molto meno entusiasta è Jean Christophe Peraud, secondo lo scorso luglio, molto forte a cronometro oltre che in salita: “Personalmente mi spiace che non ci siano cronometro. La prima settimana sarà difficile con il vento e il pavè, si potrà perdere la corsa in ogni tappa. Le ultime due settimane sono su misura per gli scalatori”. Sulle sue possibilità Peraud è molto realista: “Ripetere il secondo posto di quest’anno sarà difficilissimo, con Nibali, Contador, Quintana, Froome e gli altri sarà complicato confermarsi. Quello che ho fatto quest’anno è già molto buono”.

E se in queste dichiarazioni al ribasso di Peraud ci fosse un’idea Giro d’Italia?

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.