Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia

Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia, 6° tappa

Giovedì 14 maggio, 183 km

Alla sesta tappa tornano in campo i velocisti. Lasciate alle spalle le nervose tappe liguri e il primo arrivo in salita all’Abetone, la corsa rosa concede una giornata più tranquilla, tutta pedalata in Toscana.

Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia – Il percorso

Giro d'Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia, altimetria
Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia, altimetria

E’ una tappa molto semplice, che prevede qualche saliscendi solo nella parte centrale. L’avvio è da Montecatini Terme. Si scende in Valdera, tra Pontedera e Saline. Dopo 80 km si sale verso l’unico Gpm della corsa, Pomarance, una collinetta. Poi qualche altro saliscendi muove l’altimetria sulle Colline Metallifere, ma niente che possa fare da preludio ad una vera bagarre. L’ultima parte della tappa scende nella campagna maremmana, con gli ultimi 40 km completamente pianeggianti che portano al traguardo di Castiglione della Pescaia.

E’ una tappa dall’esito scontato. Per le squadre dei velocisti sarà piuttosto semplice controllare la corsa e portare il gruppo compatto verso lo sprint finale di Castiglione della Pescaia.

Giro d'Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia, planimetria
Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia, planimetria

Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia – Il territorio

Gli eventi a Castiglione della Pescaia
Gli eventi a Castiglione della Pescaia

Si pedala sempre in Toscana in questa sesta tappa del Giro, attraversando la regione da nord a sud. Montecatini Terme, sede di partenza, è una delle più prestigiose e frequentate stazioni termali d’Europa. Le sue sorgenti erano già usate nel Trecento, anche se è con il granduca Pietro Leopoldo che viene creata nel 1773 la moderna Montecatini Terme. Il granduca bonificò la Valdinievole, edificò le Terme Leopoldine e il Bagno Regio. Dopo aver lasciato Montecatini si pedala in Valdera, passando da Pontedera, la città della Vespa.

Dopo metà tappa si superano le alture delle Colline Metallifere: Larderello sorge in un paesaggio caratteristico, segnato dagli impianti per lo sfruttamenti dei soffioni boraciferi per la produzione di energia.

Si arriva sul litorale maremmano. Castiglione della Pescaia è immersa in una folta pineta. Del territorio di Castiglione fa parte anche la località di Punta Ala, uno dei centri d’elite del turismo in Toscana.

Giro d’Italia 2015 Montecatini Terme Castiglione della Pescaia – La storia

Il ricordo più forte di Montecatini Terme nel grande ciclismo è il Mondiale fiorentino: da Montecatini partirono la cronosquadre e la crono individuale maschile. Tanti gli arrivi e le partenze del Giro d’Italia nella città termale toscana: il traguardo più recente è stato nel 2012 con la vittoria di Roberto Ferrari in uno sprint segnato da una maxicaduta. Qui hanno vinto anche Knudsen nell’81 e Merckx nel ’69. Castiglione della Pescaia ospiterà per la prima volta un arrivo di tappa del Giro: da qui è però partita la tappa del Giro ’94 vinta poi in volata da Jan Svorada a Pontedera. Partenza da Castiglione anche nel 1980 per andare ad Orvieto con il successo di Contini.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *