Giro 2015, campioni e squadre

Scoperto il percorso del Giro 2015, ora la curiosità degli appassionati è sapere quali campioni e quali squadre vedremo a sfidarsi sul bel tracciato disegnato da RCS Sport. Anche se per alcuni corridori deve ancora concludersi questa stagione e i programmi definitivi saranno fatti più avanti nell’inverno, già si può delineare un primo quadro della situazione.

Tra i campioni sono due i punti fermi rispetto alla presenza o meno al Giro 2015: la partecipazione di Alberto Contador e il forfait del campione in carica Nairo Quintana che punterà tutto sul Tour de France. Contador ha confermato anche ieri alla presentazione del Giro la sua volontà di tentare la doppietta storica, quella riuscita solo a pochi grandissimi, Giro e Tour uno dietro l’altro. Il suo progetto, spronato anche da un percorso del Giro più morbido rispetto ad alcune edizioni impossibili del passato, ha suscitato le reazioni di Vincenzo Nibali e Chris Froome.

Vincenzo Nibali, l'impresa alle Tre Cime
Vincenzo Nibali, l’impresa alle Tre Cime

Nibali vorrebbe correre il Giro 2015, ma sul suo ritorno alla corsa rosa ci sono diversi ostacoli. La squadra sembra più intenzionata a confermare il piano visto quest’anno, con Aru al Giro e Nibali al Tour. L’esplosione di Fabio Aru ha dato qualche problema in più a Nibali, visto che la Astana dovrà ora garantire anche al campioncino sardo un programma degno di quanto ha dimostrato. Insomma, un Aru relegato solo alla Vuelta non è possibile. Per questo la scelta più probabile al momento appare quella di Aru al Giro e Nibali al Tour, anche se ieri durante la presentazione lo scalatore sardo non ha escluso la presenza di entrambi al Giro 2015.

Capitolo Sky: Froome ha mostrato un certo interesse per l’annuncio di Contador e del suo tentativo di doppietta, ma sembra altamente improbabile che il britannico raccolga la sfida. Quasi certamente Froome non correrà il Giro 2015 per concentrarsi unicamente sul Tour. In Sky però dopo un’annata da dimenticare ci sarà necessità di dare una svolta già prima del Tour, e dunque al Giro potrebbe toccare ad un altro corridore di peso, vedremo se tornerà l’ipotesi Porte scartata in extremis un anno fa, o magari un Konig.

In casa Movistar potrebbe essere la volta buona per il debutto di Alejandro Valverde. Chiuso da Quintana per il Tour, il murciano numero uno al mondo potrebbe trovare al Giro 2015 un’ottima alternativa per esprimersi al massimo livello e tornare poi a fine stagione per Vuelta e Mondiali ancora più fresco del solito. Il Giro d’Italia 2015 potrebbe avere al via tutti e tre i grandi di Spagna, perchè anche Joaquim Rodriguez potrebbe giocarsi qui le ultime chance di vincere un grande giro. Al momento quindi i nomi più probabili per correre il prossimo Giro d’Italia sono Contador, Valverde, Aru e Rodriguez.

Un altro corridore che ha mostrato interesse verso il Giro è Jean Christophe Peraud, secondo all’ultimo Tour de France. La lunga crono in Veneto potrebbe convincerlo a tentare l’avventura rosa.

Durante la presentazione anche Kwiatkowski ha lasciato la porta aperta, ma pensiamo più per cortesia che per reale interesse. Difficilmente vedremo il Campione del Mondo al Giro d’Italia, ed anche la presenza dell’altro big della Omega, Rigoberto Uran, è tutta da decidere.

Le squadre: la corsa alle wild card per il Giro 2015 sarà più incerta che mai. Un primo invito sarà assegnato d’ufficio alla squadra vincitrice del Campionato italiano a squadre. Attualmente in testa c’è la Neri con 499 punti seguita dalla Bardiani con 442, mentre più lontana è la Androni. Le corse della settimana, da Sabatini a Beghelli passando per l’Emilia, daranno questo primo verdetto. La situazione per il resto è molto intricata, con diverse nuove squadre che si affacciano alla finestra per avere l’invito. Ricordiamo che oltre a quello per la squadra vincitrice del Campionato italiano ci saranno altre wild card a disposizione. Ipotizzando la vittoria della Neri e quindi l’invito d’ufficio, Bardiani, Androni e Colombia sembrano i nomi più forti per gli altri tre posti, per ricomporre il quartetto di invitate della passata edizione. Ma nel frattempo il quadro è molto cambiato: c’è il nuovo progetto di Alonso che entrerà in campo fuori dal World Tour e chiederà dunque l’invito, c’è la Nippo Fantini che è salita di categoria ed ha ingaggiato un nome forte come Damiano Cunego, c’è anche l’americana Unitedhealthcare che si è italianizzata con Daniele Ratto e Marco Canola. Senza dimenticare MTN Qhubeka, la NetApp che diventerà Team Bora, la Cofidis di Bouhanni, maglia rossa in carica, e la Iam. Una gran bella sfida dunque per essere al via del Giro 2015.

Chi vorreste vedere al Giro d’Italia 2015? Lasciate il vostro commento qui sotto.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.