Giro d’Italia, Belkin da top ten

Si punta ad una piazza tra i primi della classifica generale, o perchè no anche due, per la Belkin che si prepara al Giro d’Italia. La squadra olandese avrà infatti un doppio leader per la classifica, Wilco Keldermann e Steven Kruijswijk. Non due corridori vincenti, ma uomini che possono puntare sulla regolarità per dare un buon risultato alla Belkin e segnare punti importanti per la classifica World Tour.

“Sono stati entrambi a Tenerife in ritiro” spiega il Ds Frans Maassen “Si sono preparati nel miglior modo possibile, sia fisicamente che mentalmente. Hanno vissuto come monaci e questo sarà perfetto per affrontare queste tre settimane che saranno molto movimentate. Speriamo di terminare tra i primi dieci della classifica generale”.

Oltre ad una buona classifica, la Belkin guarderà anche ad un successo di tappa: “Cercheremo di entrare nelle fughe perchè ci piacerebbe molto vincere una tappa” continua Maassen “Sarà una battaglia. Jetse Bol invece si butterà negli sprint”.

“Il Giro d’Italia si deciderà nella terza settimana, ma anche le prime due saranno difficili” conclude Maassen “Il vento potrebbe influire molto. Noi abbiamo sette gregari forti e leali, conoscono la corsa e sanno cosa dovranno fare”.

“Ci siamo allenati a lungo e duramente a Tenerife e negli ultimi giorni mi sentivo davvero bene” spiega Wilco Keldermann “Questo mi dà grande fiducia. Spero di arrivare tra i primi dieci. Alla PArigi Nizza e al Catalunya sono andato bene, ma non sono stato fortunato. Il Giro è una corsa completamente diversa. Abbiamo un bel gruppo, anche un gruppo che si diverte e questo sicuramente aiuta”.

La Belkin al Giro d’Italia 2014: Wilco Kelderman, Steven Kruijswijk, Jetse Bol, Jos van Emden, Rick Flens, Marc Goos, Martijn Keizer, David Tanner e Maarten Tjallingii.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.