Andrea Peron: Giro ancora aperto

Dai microfoni di Velodrome, il programma ideato da Roberto Sardelli, è intervenuto l’ex campione Andrea Peron a dire la sua sul Giro d’Italia e la classifica a sorpresa che si è delineata dopo la vittoria di Uran nella cronometro.

“Sono stati soprattutto due i corridori che sono andati veramente forte: Rigoberto Uran e Diego Ulissi” ha spiegato l’ex corridore “Non lo scopriamo oggi il corridore colombiano anche se, dopo questa dimostrazione, diventa uno dei pretendenti più accreditati per la conquista della maglia rosa finale”.

Il Giro d’Italia resta comunque del tutto aperto secondo Andrea Peron, anche perchè le salite più impegnative sono ancora tutte da scalare, a partire dalla tappa di domani con traguardo ad Oropa: “Non possiamo ancora definire Uran il leader indiscusso. Arriveranno presto anche salite più adatte a scalatori puri quali possono essere Quintana e Pozzovivo. Con la prova di oggi però, Uran ha dimostrato a sé stesso e agli altri la sua ottima condizione. Le gare contro il tempo sono da sempre il termometro per saggiare la condizione di ogni singolo atleta”.

Andrea Peron ha corso per cinque volte il Giro d’Italia nella sua lunga carriera. I suoi successi maggiori sono stati però la medaglia d’oro nel quartetto della 100 km a cronometro ai Mondiali del ’91 e l’argento nella stessa specialità alle Olimpiadi di Barcellona del ’92.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.