Giro d’Italia 2016, prime anticipazioni

Un anno e mezzo prima del Giro d’Italia 2016 si può già dare uno sguardo alle prime anticipazioni sul percorso che sarà costruito. Ovviamente è prestissimo e si tratta di candidature, ipotesi, progetti. Pressochè certo intanto è l’ennesimo avvio dall’estero: il Giro partirà ancora dall’Olanda. Stavolta sarà Apeldoorn ad ospitare la grande partenza della corsa rosa, che resterà in Olanda per tre giorni. Tra le altre città che ospiteranno la corsa nella sua trasferta olandese spunta anche Alkmaar.

Poi finalmente si tornerà nel nostro paese: dopo un anno di pausa il Friuli tornerà grande protagonista al Giro d’Italia 2016, promettendo un triennio di grandi tappe, montagne e spettacolo. Nel 2016 il Friuli aprirà questo nuovo progetto triennale cercando di ripresentare il Monte Crostis, saltato all’ultimo nel 2011. Si prospetta anche una tappa nelle Valli del Natisone, nelle Prealpi Giulie, dove si trova tra le altre la dura salita del Matajur. L’altro protagonista della corsa sarà il Veneto: dopo il poker calato per la prossima edizione, il presidente della Regione Luca Zaia è pronto ad investire anche sul Giro 2016. Il tema sarà quello della ricorrenza della Grande Guerra, con una tappa che risalirà il Piave da Jesolo a Sappada, e un’altra sull’Altopiano di Asiago. Anche questo sarà un passo di un progetto più ampio, che farà tornare il Giro ogni anno sulle zone della Grande Guerra fino al 2018.

Candidata per il Giro d’Italia 2016 è anche Sestola, molto soddisfatta dell’esperienza dello scorso maggio.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.