World Tour, Astana e Europcar rimandate

La Commissione licenze dell’Uci ha dato i primi verdetti e come già anticipato il team Astana non ha ottenuto la licenza World Tour. Non è però una bocciatura definitiva. La Commissione approfondirà il caso dando una risposta definitiva entro il 10 dicembre. La Astana non è la sola squadra rimandata. Nella stessa posizione è anche la Europcar, ma se per la squadra kazaka i problemi sono legati ai casi di doping delle scorse settimane, per quella francese si tratta di difficoltà finanziarie. 

E’ stata promossa nel World Tour la Iam Cycling, la squadra svizzera di Chavanel, che diventa al momento la sedicesima formazione di questo WT ridotto in attesa della definizione dei casi Astana e Europcar.

Squadre World Tour

BMC Racing Team, Etixx-Quick Step, IAM Cycling, Cannondale-Garmin, LottoNLJ-Jumbo, Tinkoff-Saxo, Trek Factory Racing, Ag2r-La Mondiale, FDJ, Katusha, Lampre-Merida, Lotto-Soudal, Movistar Team, Orica-GreenEdge, Giant-Alpecin e Sky.

Ci sono problemi anche per la Neri e per la danese Cult Energy, non iscritte al momento nella seconda divisione, quella delle squadre Professional. E’ stata iscritta invece la Nipp Fantini di Cunego, così come la nuova squadra olandese Roompot.

Squadre Professional

Androni-Giocattoli, Bardiani-CSF, Bora-Argon 18 (ex NetApp), Bretagne-Seche Environnement, Caja Rural-Seguros RGA, CCC Sprandi Polkowice, Cofidis, Colombia, Drapac, MTN-Qhubeka, Nippo-Vini Fantini, Team Roompot, Rusvelo, Novo Nordisk, Topsport Vlaanderen-Baloise, UnitedHealthcare e Wanty-Gobert.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.