Vincenzo Nibali, spettacolo Tricolore

Resta a Vincenzo Nibali la maglia tricolore di Campione d’Italia! Il corridore della Astana si è confermata sul colle di Superga al termine di una corsa condotta con aggressività e determinazione, eliminando uno dopo l’altro tutti i rivali. E’ stato un Tricolore spettacolare grazie a Nibali, che ora andrà al Tour de France come un anno fa con la maglia di Campione d’Italia.

La corsa è stata caratterizzata nella prima fase pianeggiante da una fuga di Frapporti (Androni), Fortin (GM), Antonio Nibali (Nippo), Sterbini (Bardiani) e Cecchinel (Southeast). Ma la Astana ha ben presto fatto capire di voler fare la corsa dura andando a raggiungere i fuggitivi prima del primo passaggio sulla salita di Superga. I compagni di Nibali hanno aggredito la prima delle due scalata alla collina torinese, facendo esplodere il gruppo, finchè è stato il siciliano in prima persona a completare l’opera demolitrice con un allungo in vista dello scollinamento.

Così in vetta sono passati solo una decina di corridori assieme a Nibali, una selezione nettissima che ha già trasformato la corsa in un testa a testa diretto tra i vari leader. E la verve di Nibali non si è placata in discesa. Prima ha attaccato inseguito da Reda (Team Idea) e Ulissi (Lampre), poi approfittando di una sequenza di curve veloci ha staccato anche i due compagni d’avventura. Reda e Ulissi hanno dovuto spendere tantissimo per tenere testa e rientrare su Nibali all’inizio della scalata finale a Superga.

Ulissi ha cominciato a faticare e Nibali non ha perso l’occasione per mettere all’angolo il rivale, l’avversario designato per questo tricolore. Dopo un paio di allunghi finalmente a un km e mezzo dall’arrivo Nibali è riuscito a scrollarsi di dosso Reda e Ulissi, volando verso la riconquista della maglia tricolore. Una grande vittoria, soprattutto per la determinazione con cui Nibali l’ha costruita. Reda ha conquistato un secondo posto insperato, mentre Ulissi ha chiuso terzo, un po’ deluso. Più staccati, Zilioli ha anticipato Pozzovivo e Rebellin, che probabilmente avrebbero avuto le gambe per inserirsi nella corsa al podio ma non sono riusciti a cogliere l’attacco di Nibali in discesa. Ed ora, con Nibali tricolore, si pedala verso un grande Tour de France.

1. Nibali (Astana)
2. Reda (Team Idea)
3. Ulissi (Lampre-Merida)
4. Zilioli (Androni)
5. Rebellin (CCC Sprandi Polkowice)
6. Pozzovivo (AG2R La Mondiale).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.