Trek Factory Racing 2015

Con l’ingaggio di Geert Steegmans la Trek Factory Racing 2015 è al completo. La squadra americana guidata dal Team manager Luca Guercilena ha scelto la continuità, apportando solo pochissimi cambiamenti. I nuovi arrivi sono solo tre: Bauke Mollema, Marco Coledan e Geert Steegmans. Rispetto alla squadra dello scorso anno non ci saranno più Jens Voigt, Danilo Hondo e Andy Schleck, tutti e tre ritirati, e Robert Kiserlovski passato alla Tinkoff alla corte di Contador.

Leader indiscusso della Trek resta Fabian Cancellara. Nella prossima primavera il fuoriclasse svizzero compirà 34 anni e la sua parabola di campione sembra ormai aver cominciato una leggera fase discendente. Ma resta in ogni caso un Cancellara ancora in grado di vincere una grande classica. Tra Sanremo e campagna del nord sarà il cuore della sua stagione, senza dimenticare il sogno iridato che arriverà ad una delle ultime occasioni nella sfida mondiale in America. L’arrivo di Geert Steegmans è un rinforzo importante per Cancellara. Il belga ha forza ed esperienza, è stato in tante classiche una pedina importante dell’armata rivale di Boonen, ed ora può dare consistenza ad un gruppo che in passato ha faticato a supportare Cancellara. Devolder è l’altro gregario di maggior spessore per la campagna del pavè per Cancellara, che stavolta avrà dunque una squadra più completa, dove non mancheranno Rast, Roulston e Stuyven.

roubaix-trekPer le corse a tappe finita da tempo l’era di Andy Schleck, la Trek Factory Racing 2015 si presenta con ambizioni più limitate. Frank Schleck ha fatto vedere qualcosa di discreto nel suo ritorno alle corse della scorsa stagione, ma il suo tempo sembra ormai passato. Haimar Zubeldia darà l’ennesimo assalto al Tour alla sua maniera: tanta costanza per puntare ad una top ten. L’uomo nuovo è Bauke Mollema. L’olandese può dare qualcosa in più, ma non è quel corridore di primo piano che si pensava potesse prendere la Trek. Mollema è un altro regolarista, poco appariscente, ma in grado di portare un podio in una corsa a tappe di una settimana o una top ten in un grande giro. Anche nelle classiche Mollema è un buon piazzato, in virtù di un discreto spunto veloce, ma pensiamo che l’uomo da seguire nelle corse di un giorno per la Trek sarà Julian Arredondo. E’ un vero scalatore ma non lo riteniamo un uomo da corse a tappe. Secondo noi darà il meglio sulle Ardenne, tra Freccia Vallone e Liegi Bastogne Liegi, dove può piazzare un grande colpo. Nelle corse di un giorno o in qualche tappa si aspetta un cambio di passo da Fabio Felline, ormai maturo per far capire quale è il suo vero livello.

Nelle volate la Trek Factory Racing 2015 avrà un volto giovane. Giacomo Nizzolo è atteso alla prima vittoria di tappa in un grande giro, più volte sfiorata lo scorso anno, ma anche in certe classiche veloci potrà dire la sua come visto ad Amburgo. I fratelli Van Poppel sono gli altri velocisti della squadra. Ci aspettiamo poi un salto di qualità da Coledan, arrivato finalmente in una squadra che può valorizzare le sue grandi qualità di passista, cronomen e pistard. Potrà essere una stagione di svolta per Bob Jungels, il giovane talento lussemburghese, già vincitore di una Roubaix giovanile, grande passista e corridore di classe.

L’organico della Trek Factory Racing 2015

Alafaci Eugenio
Arredondo Julián David
Beppu Fumiyuki
Busche Matthew
Cancellara Fabian
Coledan Marco
Devolder Stijn
Didier Laurent
Felline Fabio
Irizar Markel
Jungels Bob
Mollema Bauke
Nizzolo Giacomo
Popovych Yaroslav
Rast Gregory
Roulston Hayden
Schleck Fränk
Sergent Jesse
Silvestre Fábio
Steegmans Gert
Stuyven Jasper
Van Poppel Danny
Van Poppel Boy
Vandewalle Kristof
Watson Calvin
Zoidl Riccardo
Zubeldia Haimar.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.