Squadre ciclismo 2015, le continental italiane

Saranno cinque le squadre continental di affiliazione italiana nella stagione 2015. La nascita di nuove continental è stata favorita dalla Federciclismo nello scorso inverno, allo scopo di portare i giovani talenti ad impegnarsi in contesti più qualitativi come già avviene in molti paesi esteri. Le continental svolgono un’attività che spazia dalle corse professionistiche fuori dal World Tour alle internazionali per dilettanti.

Il progetto ha avuto luci ed ombre: ha portato sicuramente qualcosa di nuovo nel nostro ciclismo e dato un cast un po’ più ricco a tante corse italiane che rischiavano di vedere al via solo una cinquantina di corridori. Ma finora di qualità non se ne è vista moltissima, sia perchè sono passati nelle continental tanti corridori e tante realtà senza requisiti tecnici adeguati al confronto col professionismo, sia perchè non si è vista quella svolta culturale verso la multidisciplina che sarebbe favorita solo da un ricambio di dirigenti e direttori sportivi.

Per il 2015 cambiano diverse cose nel quadro delle squadre continental italiane. La Nankang Fondriest continuerà all’estero essendo ora affiliata come formazione serba. La Marchiol invece si è unita alla svizzera Roth e l’affiliazione sarà appunto elvetica. Nell’organico restano alcuni italiani: Alessio Bottura, Michael Bresciani, Alberto Cecchin, Giacomo Tomio e Andrea Vaccher.

Ecco le squadre di ciclismo 2015 italiane della categoria continental

Il Team Area Zero
Il Team Area Zero

Area Zero d’Amico – La squadra di Ivan De Paolis è stata la più continua delle formazioni continental della passata stagione. Per il 2015 si è assicurata un ottimo corridore, Antonino Parrinello, proveniente dalla Androni e reduce da una stagione con tante top ten nelle classiche italiane.

Corridori: Francesco Baldi, Giorgio Bocchiola, Gabriele Campello, Paolo Ciavatta, Silvio Giorni, Nikaj Iltjan, Davide Leone, Antonino Parrinello, Nicola Poletti.

La divisa del GM Cycling Team
La divisa del GM Cycling Team

GM Cycling Team – E’ la grande novità della stagione 2015. E’ una squadra marchigiana fondata da Gabriele Marchesani. L’uomo più noto è il velocista Filippo Fortin, dilettante plurivittorioso in Italia nel 2011 reduce da tre stagioni così così tra i pro.

Corridori: Andrea Cacciotti, Daniele Cavasin, Antonio Di Sante, Marco D’Urbano, Alessandro Ferrarotti, Filippo Fortin, Josè Tito Hernandez, Jordan Parra, Francesco Pedante, Matteo Rotondi, Andrea Ruscetta, Andrey Sazanov, Sebastian Stamegna, Paolo Totò, Gianfranco Visconti.

MG KVis Vega – Lo sponsor MG KVis ha lasciato la Trevigiani per abbinarsi con la Vega. Lo scalatore Antonio Santoro e lo specialista della pista Michele Scartezzini sono tra gli elementi di spicco.

Corridori: Gianmarco Di Francesco, Emiliano Faieta, Nicola Gaffurini, Michele Gazzara, Moreno Giampaolo, Alessio Lanzano, Luca Muffolini, Matteo Occhialini, Raffaele Radice, Antonio Santoro, Michele Scartezzini, Andrea Tomassini, Fabio Tuzi.

Team Idea 2010 – Ci saranno anche due corridori esperti nel Team Idea 2015. Francesco Reda tornerà a correre dopo una discussa squalifica. Davide Viganò, dopo esperienze in grandi squadre, potrà giocare le sue carte negli sprint.

Corridori: Luca Cappelli, Maurizio Damiano, Marc Christian Garby, Matteo Malucelli, Alessandro Mariano, Giacomo Maria Peretto, Alessandro Pettiti, Francesco Reda, Matteo Spreafico, Marco Tizza, Manuel Todaro, Mirko Torta, Davide Viganò.

Il Team Unieuro
Il Team Unieuro

Unieuro Wilier Trevigiani – Forte del nuovo sponsor Unieuro, la Trevigiani ha messo insieme la squadra più interessante tra le continental italiane 2015. E’ quella che rispecchia di più il progetto di continental, cioè tanti giovani di talento. Molto atteso è Dabide Plebani, tricolore juniores, ma anche Chinello, Carboni, Pedretti e Petilli sono giovani di valore. Da non dimenticare il velocista Gasparrini, già vittorioso lo scorso anno alla Vuelta Tachira.

Corridori: Davide Ballerini, Giovanni Carboni, Francesco Chesi, Fabio Chinello, Mattia Frapporti, Lucas Gaday, Rino Gasparrini, Stefano Nardelli, Giovanni Pedretti, Simone Petilli, Davide Plebani, Lorenzo Rota, Marco Tecchio, Sebastian Trillini.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.