Sonny Colbrelli al Memorial Pantani 2014

All’interno foto, classifica e interviste – La convocazione Mondiale ha messo le ali a Sonny Colbrelli. Il velocista della Bardiani CSF ha vinto il Memorial Pantani battendo allo sprint Grega Bole, già secondo alla Agostoni, e Fabio Chinello. La corsa si è decisa allo sprint, con il tratto finale pianeggiante che ha ricompattato un gruppo di cinquanta corridori, tra i quali però non c’era Elia Viviani, l’uomo più veloce e grande favorito della corsa.

Il podio
Il podio

La corsa è iniziata con una fuga di Jarlinson Pantano (Colombia), Alessio Taliani (Androni Giocattoli Venezuela), Adrian Kurek (CCC Polsat), Tsgbu Grmay (MTN Qhubeka), Roman Semyonov (Continental Team Astana), James Piccoli (Amore & Vita -Selle SMP) che ha raggiunto un vantaggio massimo sui 4 minuti. Il gruppo è poi rientrato nel circuito centrale con le scalate al Gp di Montevecchio, dove anche Nibali si è fatto vedere davanti. Sull’ultimo passaggio dal Montevecchio si è sganciato un gruppetto di attaccanti con Giampaolo Caruso, Formolo, Pellizotti e Machado, ma la discesa e il lungo tratto pianeggiante che ha riportato la corsa a Cesenatico ha permesso il ricompattamento. Prima è rientrato un gruppetto di una quindicina di corridori, poi il gruppo si è rinfoltito ancora. Ma tra i cinquanta che sono andati a giocarsi il successo nel circuito finale di Cesenatico si è notata l’assenza di Elia Viviani, il miglior velocista al via. Così nel finale Sonny Colbrelli è andato a stampare la terza vittoria stagionale battendo Bole e l’ottimo Fabio Chinello della continental Area Zero.

Sonny Colbrelli: “Dopo il secondo posto alla Tre Valli Varesine, oggi ero veramente determinato a vincere. Prima Pirazzi e Zardini, poi nel finale Bongiorno hanno fatto una gara fantastica, supportandomi alla grande. Riguardo la volata ho atteso che qualcuno partisse lungo per usarlo come punto d’appoggio e così quando ho visto Selvaggi anticipare tutti mi sono fiondato alla sua ruota attendo poi gli ultimi 200 metri per uscire e prendere il successo. La condizione è ottima, questa vittoria era importante per il morale e per continuare nel migliore dei modi il cammino verso Ponferrada”

1° Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf), 2° Grega Bole (Vini Fantini-Nippo), 3 Fabio Chinello (Team Area Zero)*, 4 Rafael Andriato (Neri Sottoli), 5 Davide Viganò (Caja Rural), 6 Simone Ponzi (Neri Sottoli), 7 Federico Zurlo (Nazionale Italiana), 8 Maciej Paterski (CCC Polsat), 9 Antonino Parrinello (Androni Venezuela), 10 Manuel Belletti (Androni Venezuela).

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *