Mondiali 2014, le cronosquadre

Cronosquadre Mondiali 2014

La giornata d’apertura ai Mondiali di Ponferrada sarà interamente occupata dalle cronosquadre. Sono due corse un po’ a sè rispetto al resto del programma iridato, visto che si correrà con le squadre di club e non con le nazionali. Ma l’esigenza di dare visibilità agli sponsor delle squadre di club durante la rassegna mondiale ha consigliato all’Uci di inserire queste due prove, una per le donne e una per gli uomini. 

Cronosquadre Mondiali 2014  – Il percorso

Per le donne il percorso è di 36.1 km, molto veloce e facile. Un percorso da grandi specialiste ed alte velocità.

Mondiali, la cronosquadre donne
Cronosquadre Mondiali 2014, il percorso femminile

Anche il percorso che dovranno affrontare gli uomini è molto veloce. Si pedaleranno 57.1 km con un dislivello che non arriva neanche a 400 metri. Sono tracciati sui quali bisognerà avere grandi specialisti per esprimere il massimo della velocità dall’inizio alla fine.

h
Cronosquadre Mondiali 2014, il percorso maschile

Cronosquadre Mondiali 2014 – Favoriti

Lo scorso anno la cronosquadre femminile di Firenze fu dominata dalla Specialized, che quest’anno però non avrà più il treno Van Dijk, l’olandese che è passata alla Boels. Queste due sembrano le squadre più forti, ma senza dimenticare Rabobank, Giant e Astana.

Starting list cronosquadre donne

Tra gli uomini i campioni in carica e favoriti sono i ragazzi della Omega Pharma, guidati da Tony Martin. La Orica lo scorso anno perse l’oro per un solo secondo e crediamo che anche quest’anno la sfida per l’oro sarà Omega – Orica. Ma molto forte si presenta anche il Team Sky, con Wiggins, Thomas e Cataldo, senza dimenticare la Movistar di Malori, la BMC di Van Garderen e la Trek di Cancellara.

Starting list cronosquadre uomini

Cronosquadre Mondiali 2014 – Tv e streaming

Le gare occuperanno tutta la giornata di domenica 21 settembre: la crono femminile sarà trasmessa da Rai sport2 dalle 9.50, quella maschile dalle 13.50. Lo streaming si potrà vedere su raisport.rai.it.

Cronosquadre Mondiali 2014 – Le interviste

Orica – “Il nostro obiettivo è di vincere la medaglia d’oro” spiega senza mezzi termini il Ds Matthew White “Negli ultimi anni abbiamo fatto una buona progressione, bronzo e poi argento. L’anno scorso abbiamo perso per meno di un secondo dopo più di un’ora di gara. Abbiamo tre ragazzi che hanno partecipato a tutte e tre le edizioni. L’unica nuova aggiunta è Howson, ma lui non è nuovo a queste prove, è il Campione del Mondo in carica tra gli Under 23. Oltre a Howson gli altri hanno lavorato spesso insieme al Giro d’Italia e al Tour de FRance, in tutte le crono in cui abbiamo vinto. E’ un gruppo misto, tre ragazzi sotto i 23 anni, gli altri tre ben sopra i 30, ma si tratta di un gruppo fenomenale, soprattutto su questo tipo di percorso”. La Orica correrà con Brett Lancaster, Damien Howson, Jens Mouris, Luke Durbridge, Michael Hepburn e Svein Tuft.

Giant Shimano – Due grandi e giovani specialisti come Tom Dumoulin e Tobias Ludvigsson che quest’anno hanno vinto delle corse a cronometro. Due reduci della Vuelta, Chad Haga e Nikias Arndt. E Marcel Kittel con Georg Preidler per completare il sestetto che la Giant Shimano poterà alla cronosquadre iridata di Ponferrada. “I ragazzi arrivano tutti con una buona preparazione, chi viene dal Canada deve smaltire il jetlag, ma per domenica saranno a posto” spiega il DS Adriaan Helmantel “I ragazzi che arrivano dalla Vuelta stanno molto bene. Dopo un grande giro di solito non ti senti fresco, ma molto forte e per una cronosquadre questo è un bene. Abbiamo dimostrato la nostra progressione in questa disciplina quest’anno. Alla Tirreno siamo arrivati 17°, al Giro 9°, alla Vuelta 6°. Piuttosto che il risultato qui però è importante confermare il nostro processo di crescita. Questa disciplina sta diventando sempre più importante nelle corse a tappe dobbiamo continuare a migliorarci”.

Omega Pharma – La squadra da battere è sempre la Omega Pharma Quickstep. Nelle due edizioni precedenti Tony Martin e compagni hanno sempre vinto, anche se lo scorso anno la Orica fece tremare lo squadrone belga. “Crediamo di poter ripetere il successo” afferma il Ds Tom Steels “Il percorso sembra più tecnico rispetto a quello dello scorso anno. I ragazzi hanno dimostrato di essere tutti in buone condizioni nelle ultime corse. Abbiamo Martin, tre titoli Mondiali. Terpstra che è una garanzia in questo tipo di prove. Kwiatkowski ha dimostrato la sua condizione al Tour of Britain. Boonen non vede l’ora di fare questa corsa dopo aver fatto parte della squadra vittoriosa due anni fa. E poi abbiamo due ragazzi nuovi, Vermote e Serry. Serry è stato selezionato anche per la crono dal Belgio, e questo dimostra quanto sia forte in questa disciplina. Vermote ha vinto una tappa al Tour of Britain con una lunga fuga. Entrambi hanno dimostrato le loro capacità e i loro miglioramenti”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *