Maxim Iglinskiy positivo all’Epo

Arriva la notizia di un nuovo caso di doping: e’ quello di Maxim Iglinskiy, corridore kazako della Astana, risultato positivo all’Epo in un controllo effettuato il 1° agosto, prima della Clasica San Sebastian. Solo venti giorni fa il fratello di Maxim, Valentin, era stato prima sospeso e poi squalificato per quattro anni sempre per una positività all’Epo, dopo aver rinunciato alle controanalisi ed aver ammesso l’uso del farmaco.

Maxim Iglinskiy è stato per il momento sospeso dalla Astana, la squadra per la quale corre dal 2008. Molto dura la posizione di Alexandre Vinokourov, il Team manager della squadra kazaka, che pure in fatto di doping la sa lunga: “Sono molto deluso è una situazione inaccettabile” ha dichiarato Vinokourov “Tutti i corridori della Astana sono tenuti per contratto a rispettare le nostre norme etiche. Non tolleriamo che alcuni corridori violino queste norme. E’ specialmente inaccettabile da parte di un corridore kazako che rappresenta l’immagine della nostra squadra e del nostro paese”.

Maxim Iglinskiy ha vissuto il suo giorno di gloria nel 2012, quando riprese e staccò il suo attuale leader Nibali all’ultimo km della Liegi Bastogne Liegi. Nel suo palmares spicca anche la Strade Bianche (Nella foto), una tappa al Delfinato e una al Romandia.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.