Bardiani Csf 2014, sempre più giovane e italiana

Nicola Boem, confermato nella Bardiani Csf 2014
Nicola Boem, confermato nella Bardiani Csf 2014

C’è qualche volto nuovo ma il progetto resta intatto. La Bardiani Csf 2014 Pro Team resta la squadra più italiana e più giovane del grande ciclismo con i soli 24 anni di età media dell’organico preparato per la stagione 2014.

Partiti Modolo, Delle Stelle, Di Corrado e Pasqualon, sono quattro anche i nuovi arrivi della Bardiani CSf 2014 per ricomporre la rosa di 17 corridori.

Tutti giovani, ovviamente, i nuovi: il tricolore elite Paolo Colonna, il velocista neopro Nicola Ruffoni, e i due lanciati dalla Flaminia, Andrea Piechele e Andrea Manfredi.

A tenere le fila del gruppo sarà sempre Bruno Reverberi, con Roberto Reverberi e Mirko Rossato nel ruolo di Ds.

ORGANICO BARDIANI CSF 2014

Atleti Confermati: Enrico Barbin, Enrico Battaglin, Nicola Boem, Manuel Bongiorno, Marco Canola, Marco Coledan, Sonny Colbrelli, Donato De Ieso, Filippo Fortin, Stefano Locatelli, Angelo Pagani, Stefano Pirazzi e Edoardo Zardini.

Nuovi Atleti: Paolo Colonna (neopro), Andrea Manfredi, Andrea Piechele, Nicola Ruffoni (neopro).

I corridori della Bardiani Csf 2014 pedaleranno sempre su biciclette Cipollini equipaggiate Campagnolo e vestiranno abbigliamento Alè, nuovo brand dell’azienda A.P.G. Srl. Ulteriori nuovi partner verranno annunciati nelle prossime settimane.

La squadra si riunirà infine per un primo ritiro ufficiale dal 18 al 21 Dicembre nella città di Fiuggi (FR), per nuovi test fisici, visite mediche ed incontro con i media.

DICHIARAZIONI

Bruno Reverberi, Team Manager:” Siamo pronti per iniziare una nuova stagione che ci auguriamo sia altrettanto positiva come quella appena conclusa. Essendo una squadra italiana, il nostro obiettivo sarà ottenere le wild card per gli eventi World Tour nella nostra nazione, dove puntiamo a ripetere gli ottimi risultati del 2013, in particolar modo al Giro d’Italia. Nutriamo comunque fiducia di riuscire ad ottenere spazi importanti anche all’estero, specie in alcune corse in linea. Sull’organico 2014, devo dire che siamo molto soddisfatti. Continuiamo il nostro progetto denominato #Greenteam, volto a valorizzare giovani talenti del ciclismo italiano e per questo motivo ci siamo fermati a 17 corridori in organico, per svolgere con loro un programma di lavoro qualitativo e meticoloso. C’è una base di atleti molta buona e di sicuro avvenire, che penso sia pronta quest’anno a fare grandi cose”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *