Palio del Recioto 2014, aumenta il dislivello

Un Palio del Recioto 2014 più duro. La Grandi Eventi Valpolicella ha apportato qualche modifica al percorso della classica che chiude il weekend di Pasqua. Il circuito di 18.2 km che copre la parte iniziale e centrale della corsa, con le salite di Colle Masua e Curva del Ferar, sarà affrontato per ben otto volte anzichè le sei della passata edizione. Una modifica che farà salire il dislivello ad oltre 3.000 metri. Dopo il circuito ricavato tra Negrar, Pedemonte, San Floriano, Valgatara e Jago la corsa pedalerà il tratto in linea finale che condurrà il gruppo sino a Santa Cristina e Corrubio prima del tradizionale epilogo in viale Mazzini a Negrar.

“E’ una scelta che ci permette di alzare ulteriormente l’asticella” ha spiegato il regista della manifestazione, Stefano Bonfioli “Lo scorso anno questo tracciato si è rivelato selettivo e spettacolare, sono certo che con questa modifica lo potrà essere anche quest’anno. I due giri che abbiamo aggiunto nella parte iniziale permetteranno ai tifosi di gustare qualche passaggio in più e daranno la possibilità agli atleti più in forma di sfruttare la propria brillantezza nel tratto finale”.

Altra notizia importante per il Palio del Recioto 2014 è la partecipazione di squadre provenienti da tutti e cinque i continenti:

“Per la prima volta saranno presenti delle squadre provenienti da tutti e cinque i continenti” gli ha fatto notare il presidente di Grandi Eventi Valpolicella, Tullio Perina “Si tratta di un vanto per tutta Negrar e lo staff di Grandi Eventi Valpolicella si sta adoperando per accogliere nel migliore dei modi i 200 atleti attesi al via e i tantissimi tifosi che verranno qui per applaudirli”.

Infine la festa del Palio del Recioto 2014 si prolungherà al Palarecioto, la tensostruttura degli eventi collaterali che arricchiranno le giornate del Recioto.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.