Ciclismo dell’8 dicembre 2014

Astana, legami con Ferrari

Si complica ancora di più la posizione della Astana, ancora in attesa di sapere quale sarà il suo destino a proposito della conferma della licenza World Tour. La Gazzetta ha annunciato che nel ritiro invernale dello scorso anno a Montecatini Terme era presente il dottor Ferrari, già inibito a vita per doping e coinvolto anche nell’affare Armstrong. 

Contador, il via in Andalucia

Sarà un inizio di stagione inedito per Alberto Contador. Il campione spagnolo debutterà alla Vuelta Andalucia, dal 18 al 22 febbraio. In marzo Contador correrà Tirreno Adriatico e Catalogna.

Tour, confermata la corsa femminile

Anche nella prossima edizione l’ultima tappa del Tour de France sarà aperta da La Course by Le Tour, la gara femminile vinta lo scorso luglio da Marianne Vos.

Nizzolo, Giro e nazionale

Per Giacomo Nizzolo la prossima dovrà essere la stagione della conferma dopo i buoni risultati di questo 2014. “La mia stagione inizierà al Tour Down Under, poi correrò Parigi Nizza, Sanremo, Gand Wevelgem e Giro d’Italia. Vorrei anche essere selezionato per i Mondiali”. Nizzolo si aspetta anche qualche aiuto in più dalla sua Trek per preparare le volate: “Avere una squadra che sa fare un treno è uno scenario ideale. Per ora l’unico rinforzo è Coledan, ma nel team abbiamo altri corridori che possono svolgere questo lavoro”.

Greipel, avvio ritardato

Per la prima volta dopo sette anni Andrè Greipel non sarà al via del Tour Down Under, la corsa australiana che apre il WT. “Penso che farò una o due corse a Maiorca e poi comincerò davvero la stagione alla Volta Algarve. Negli ultimi anni ho corso sempre da gennaio ad ottobre ed in alcuni momenti mi mancava brillantezza. Per questo ho chiesto alla squadra di fare una pausa più lunga quest’anno, anche se è stato difficile rinunciare al Down Under”. Greipel guarda con fiducia anche alla Sanremo, anche se il suo miglior risultato alla Classicissima è un 24° posto: “La Sanremo è di nuovo un obiettivo per me”.

CDM pista

Nessun grande risultato azzurro da Londra per la conclusione della tappa di Coppa del Mondo su pista. Il giovane Simone Consonni ha chiuso sedicesimo nell’omniun vinto dal talento colombiano Fernando Gaviria Rendon, appena ventenne. Nella gara femminile Laura Trott ha approfittato delle gare dei 500 metri per fare il vuoto su Kirsten Wild, poi superata anche dalla belga D’Hoore. Finale difficile per la Cucinotta, 13°. Nella velocità vittoria dell’olandese Hoogland sul colombiano Puerta, nel keirin donne successo della cinese Shang Guo.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.