Ciclismo dell’8 aprile 2015

Swift fermo

Era atteso tra i grandi protagonisti al Giro del Paesi Baschi dopo le bellissime prove della Coppi e Bartali, invece la corsa di Ben Swift è già finita. Il corridore della Sky si è ritirato ieri nella tappa vinta da Felline. Swift ha sofferto in maniera inattesa fin dalla prima tappa ed ha deciso di tornare a casa per recuperare in vista delle prossime corse. 

Gasparrini sul podio in Marocco

Buone notizie dal Giro del Marocco per la Unieuro Wilier Trevigiani. Nella tappa di ieri lo sprinter Rino Gasparrini ha chiuso al secondo posto dietro al francese Justin Jules. “A cinque giorni dalla conclusione della corsa siamo ormai tagliati fuori dai giochi per la generale, ma possiamo ancora toglierci qualche bella soddisfazione in volata. Domani Rino compie 23 anni, vogliamo che si faccia un bel regalo quindi il team sarà compatto per portarlo nel finale nella migliore posizione per giocarsi la vittoria” spiega il direttore sportivo Marco Milesi.

Pantano ritirato ai Paesi Baschi

E’ durata solo due tappe la Vuelta Paesi Baschi di Jarlinson Pantano, il colombiano della Iam Cycling che si proponeva tra gli outsider per la classifica generale. “Purtroppo si è ammalato, non aveva più forze ed ha dovuto fermarsi. Ora correremo all’attacco nelle prossime tappe, magari per puntare alla classifica dei Gpm” ha spiegato il Ds Kjell Carlstrom.

Gm in ritiro

Il Gm Cycling Team torna a radunarsi per uno stage di allenamenti a Fara Filorum Petri, in provincia di Chieti. “Sono molto soddisfatto di questi primi mesi di attivita’ della squadra – afferma il presidente Gabriele Marchesani -, credo che i ragazzi stiano lavorando bene perche’ alla Settimana Coppi e Bartali abbiamo ottenuto dei buoni riscontri e al Gp Adria Mobil di domenica scorsa abbiamo centrato il primo podio stagionale grazie a Filippo Fortin, che ha chiuso secondo in volata. Ribadisco sempre che i ragazzi non hanno la pressione del risultato ma credo che continuando cosi’ potremo toglierci delle grandi soddisfazioni. Il ritiro in Abruzzo, nostra regione di appartenenza, servirà per pianificare al meglio anche i prossimi appuntamenti visto che stanno arrivando parecchi inviti a corse di prestigio”.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *