Ciclismo del 4 maggio 2015

Froome, più in forma di un anno fa

Nella splendida stagione della Sky stona un po’ la mancanza di vittorie World Tour di Chris Froome. Assente alla Tirreno, lontanissimo in Catalogna, solo terzo al Romandia concluso ieri. Ma in casa Sky non c’è allarmismo, tutt’altro: “Froome è andato forte per tutta la settimana” spiega il Ds Nicolas Portal “Ovviamente era venuto qui per vincere ed è un po’ deluso. Si sentiva bene, ha spinto forte, ma ci sono stati alcuni corridori più forti. Per me in realtà lui è ancora più in forma rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, anche se i risultati dicono il contrario. L’anno scorso non aveva questa resistenza all’alta intensità. In salita quando hanno attaccato Pinot e Zakarin lui si è messo a tirare e uomini come Quintana e Spilak erano al limite a stargli a ruota, non potevano attaccare. Quel qualcosa in più che gli manca arriverà con il passare delle gare”.

Alejandro Valverde
Alejandro Valverde

World Tour, Valverde ancora numero 1

Dopo il Giro di Romandia la classifica del World Tour non ha subito cambiamenti nelle prime posizioni. Valverde resta il numero uno con 338 punti, seguito da Richie Porte e Kristoff con 237. Quintana sale all’ottavo posto e Uran al decimo, mentre il sorprendente vincitore della corsa svizzera Ilnur Zakarin entra al 21° posto. Sale anche Froome che ora è 31°. La vera novità è però nella classifica a squadre, dove la Katusha è ormai a ridosso della Etixx. La squadra russa ha raggiunto gli 828 punti contro gli 835 della Etixx. Più staccate Sky e Movistar. Nella classifica per nazioni continua a guida la Spagna davanti ad Australia e Colombia. L’Italia è sesta. Scala posizioni la Russia, che grazie a Zakarin è ora 17°.

Dennis rivuole l’ora

Appena battuto da Alex Dowsett, Rohan Dennis rilancia la sfida per rimpossessarsi del record dell’ora. Il corridore australiano della BMC ha tratto nuovo stimolo dalla prova di Dowsett: “Questo dimostra che posso andare più forte, senza offesa per Dowsett. I suoi ultimi 10 km sono stati molto migliori dei miei. C’è la possibilità di andare più forte. Non so quando ma ci riproverò e cercherò di battere il suo record o quello di Wiggins se nel frattempo lo avrà battuto lui”.

Nippo, bene al Turchia

L’ottimo comportamento al Giro di Turchia lancia la Nippo Fantini con entusiasmo verso la grande avventura del Giro d’Italia che sta per cominciare: “La squadra in generale ha lavorato bene” ha analizzato il Ds Mario Manzoni “in particolare quando si è lavorato bene di squadra si è arrivati molto vicini alla vittoria. Nella tappa in cui Daniele Colli è giunto secondo alle spalle di Greipel, siamo stati prima nelle due fughe di giornata con due uomini e chi è rimasto nel gruppo ha aiutato Daniele in volata. Se lavoriamo uniti allora potremo ottenere bei risultati anche al Giro d’Italia”.

Gm al Giro di Berna

Il prossimo weekend il Gm Cycling Team sarà impegnato in Svizzera nel Giro di Berna. “Il percorso sul quale si disputa la Berner Rundfahrt è aperto a tante soluzioni” spiega il DS Alessandro Spezialetti “puntiamo a fare una bella corsa in quanto D’Urbano ed Hernandez hanno dimostrato di andare bene al Tour of Croatia: sarà importante cercare di fare corsa dura e farci notare con qualche azione da lontano”.

La Gm sarà composta da Cacciotti, Rotondi, D’Urbano, Hernandez, Stamegna e Ruscetta.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.