Ciclismo del 23 agosto 2015

Vuelta 2015, si riparte con Velits in testa

Si annuncia una domenica intensa per tutti gli appassionati di ciclismo che avranno soltanto l’imbarazzo della scelta tra Grandi Giri, brevi corse a tappe e classiche, anche al femminile. Il piatto forte è la seconda tappa della Vuelta 2015 che è scattata ieri con la breve cronosquadre di Marbellla vinta dalla BMC e con Peter Velits in maglia ‘roja’ che indica il primo in classifica.

La seconda tappa della Vuelta arriva in salita

In Spagna la seconda tappa della Vuelta 2015 è la Alhaurin de la Torre-Caminito del Rey di 165 km. Un tracciato che sembra adattissimo per una fuga già dai primi chilometri, ma che si animerà decisamente nel finale con gli ultimi 5.000 metri verso il traguardo in salita e pendenze che in alcuni tratti superano il 10%. Ecco perché gli uomini di classifica potrebbero darsi battaglia già da oggi e il simbolo del primato sulle spalle di Peter Velits sembra destinato già a cambiare padrone.

Si corre ad Amburgo, in Colorado, in Francia e le donne in Svezia

Oggi però c’è spazio anche per altre corse importanti. Ad Amburgo e dintorni c’è laVattenfall Cyclassics, prova del World Tour che richiama tutti i velocisti non presenti alla Vuelta, a cominciare da Alexander Kristoff (Katusha) che qui vinse un anno fa. Nella lista dei partenti, in ordine sparso, anche Greipel, Cavendish EBoasson-Hagen e Démare oltre agli azzurri Modolo, Viviani, Nizzolo. In Colorado spazio all’ultima tappa dello USA Pro Challenge con la Golden-Denver di 110 km che non dovrebbe modificare la classifica, mentre in Francia si corre la Châteauroux Classic de l’Indre. E spazio anche alle donne con la prova di Coppa del Mondo a Vargarda, in Svezia.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *