Ciclismo del 21 aprile 2015

Kristoff pezzo pregiato del mercato

Le undici vittorie di questo inizio stagione, tra cui quella al Giro delle Fiandre oltre al secondo posto della Sanremo, e il suo contratto in scadenza con la Katusha hanno reso Alexander Kristoff il pezzo pregiato del ciclomercato. Il norvegese è tentato dai grandi squadroni che puntano alle classiche del nord, su tutte la Etixx Quickstep, rimasta senza vittorie in questa campagna del nord. Con un Boonen ormai 35enne e che potrebbe anche essere prossimo al ritiro, la Etixx ha bisogno di un nuovo grande campione da pavè, perchè Stybar e Terpstra non danno garanzie sufficienti ad uno squadrone come quello di Lefevere. Su Kristoff c’è anche la Sky, ma la Katusha sembra intenzionata a trattenere il suo campione a costo di dover lasciar partire altri big. 

Astana, verso il verdetto

Si avvicina il momento della verità per la Astana. In settimana la Commissione licenze darà il suo verdetto sulla conferma o revoca della licenza World Tour alla squadra di Nibali e Aru. “Non c’è una data definitiva, ma ci aspettiamo una decisione in settimana” ha fatto sapere il presidente dell’Uci Cookson dalla Russia, dove ha partecipato ad un convegno. In ogni caso la vicenda non arriverà alla sua conclusione qui, ma ci sarà un ricorso al Tas che richiederà ancora un paio di mesi.

Sfinge d’Oro a Nibali

Vincenzo Nibali sarà premiato lunedì 4 maggio con la Sfinge d’Oro – Fedeltà allo sport. Gli organizzatori, tra cui Ivano Fanini, hanno motivato la scelta con la volontà di premiare un atleta simbolo della lotta al doping.

Giro di Croazia con la Area Zero

Parte domani la prima edizione del Giro di Croazia, a cui parteciperà anche il team continental Area Zero D’Amico Bottecchia. “E’ una corsa nuova tutta da scoprire ma che si annuncia interessante sia dal punto di vista tecnico che mediatico” spiega il direttore sportivo Massimo Codol “Da una prima analisi dei percorsi, guardando le altimetrie, posso dire che sarà una corsa dura. Ci saranno tappe che superano anche i 200 km, un bel test per i nostri ragazzi. Per alcuni di loro sarà la prima vera corsa a tappe della carriera. Il campo partenti è composto soprattutto da squadre continental, ma si tratta delle migliori della categoria del panorama internazionale, quindi il livello in gara sarà certamente molto elevato”.

I corridori: Giorgio Bocchiola, Adriano Brogi, Paolo Ciavatta, Eduardo Estrada, Silvio Giorni, Davide Leone, Iltjan Nika, Antonio Parrinello.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *