Ciclismo del 2 gennaio 2015

Atapuma aggredito in Colombia

Brutta disavventura per Darwin Atapuma. Il corridore della BMC è stato aggredito qualche giorno fa mentre si stava allenando in Colombia. Due uomini armati di coltello hanno cercato di rubare la sua bicicletta. Atapuma è rimasto ferito ad una mano e ad un polso e per fortuna i due malviventi sono stati poi arrestati dalla polizia. Atapuma non potrà allenarsi per i prossimi dieci giorni, nei quali dovrà indossare un tutore protettivo, ma il suo debutto previsto al Giro del Mediterraneo non dovrebbe essere in dubbio. 

Lo scalatore colombiano non gareggia dalla scorsa estate, quando era stato costretto al ritiro al Tour de France per la frattura del femore.

Il nuovo ciclismo secondo Terpstra

In un’intervista ad un giornale olandese Niki Terpstra ha lanciato diverse idee su quello che il ciclismo dovrebbe fare nel futuro: “Giro e Vuelta dovrebbero essere ridotti di una settimana e non dovrebbero esserci tappe oltre i 200 km, le corse più corte sono più interessanti” è il Terpstra pensiero, che è favorevole anche alla riduzione del numero di corridori: “Al Tour of Britain eravamo sei corridori per squadra. E’ stata una corsa diversa, era impossibile avere sei uomini per il finale, i corridori forti sono dovuti entrare in azione molto prima ed è stata molto interessante da guardare”. Terpstra è critico anche sull’ammissione della Astana nel World Tour, e chiede un cambiamento alle regole sui premi: “Oggi sei fortunato se un premio ti arriva un anno dopo la corsa, e c’è sempre qualcosa tolto, prima una percentuale più piccola, poi sempre più grande, ed è denaro che va all’Uci”.

Nibali: Un inverno diverso

Anche se il 2014 di Nibali è stato memorabile grazie al Tour de France, il campione della Astana non nasconde che l’avvicinamento alla corsa francese non è stato impeccabile: “Non voglio ripetere gli errori dello scorso inverno quando per una serie di motivi non sono stato in grado di allenarmi bene e mi sono serviti dei mesi per essere in condizione. Poi è andata bene ma questo non significa che sia un modello da seguire”. Nibali non ha ancora chiuso definitivamente al Giro, “anche se la priorità sarà ancora il Tour de France, e poi ci sono le classiche renderebbero la mia carriera più completa”.

Algarve, c’è Greipel

La Lotto Soudal porterà alla Volta Algarve che parte il 18 febbraio una supersquadra. A guidarla ci sarà Andrè Greipel, ma ci saranno anche Gallopin e Roelandts.

Bulgac alla Lotto Jumbo

Brian Bulgac è il 26° corridore della Lotto Jumbo, l’ex Belkin. Non confermato dalla Giant Shimano, il corridore olandese è stato ingaggiato dalla squadra guidata da Richard Plugge.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.