Ciclismo del 17 luglio 2015

Geert Steegmans lascia

Il belga Steegmans lascia il ciclismo a 34 anni e dopo 13 belle stagioni da pro. Dopo tanti anni in Quickstep, Steegmans era passato quest’inverno alla Trek, ma la sua prima parte di stagione è stata quanto mai difficile: “Mi sono rotto il dito di un piede durante il ritiro di Maiorca” racconta Steegmans “Rientrato subito in Qatar è stato un errore, ma è stata una mia scelta. Poi sono caduto alla Gand Wevelgem, alla Tre Giorni di La Panne e alla Roubaix”. Così il corridore belga ha pensato che fosse il momento di lasciare. “Anche un anno fa avevo pensato di smettere, poi è arrivata la proposta della Trek, sono stati ingaggiato per rafforzare la squadra per le classiche ed aiutare i giovani velocisti. Avevo tanta voglia di dimostrare il mio valore. Ma mi considero fortunato, ho fatto tante belle esperienze nella mia carriera”.

Pur avendo corso quasi sempre in appoggio ai compagni, nelle classiche o come componente del treno, Geert Steegmans è riuscito a conquistare in volata anche due tappe del Tour de France.

Qinghai Lake

Marko Kump ha vinto la 12° tappa della corsa cinese. Per il velocista sloveno è la quinta vittoria di tappa. Nello sprint finale ha superato Zanotti, Bertazzo, Gavazzi e Viola. In classifica guida il croato Rogina con 3” sull’iraniano Alizadeh e 41” sul colombiano Colorado.

odd eikingValle d’Aosta

Il norvegese Odd Christian Eiking ha vinto la seconda tappa del Giro Valle d’Aosta con arrivo a Pont Saint Martin. Sullo strappo finale di Perloz il norvegese è andato a raggiungere e superare Edward Ravasi, cogliendo così il successo. L’australiano Robert Power resta al comando della classifica con 34” su Petilli, 42” su De Plus e Nardelli.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *