Ciclismo del 15 febbraio 2015

Scoperta la Unieuro Wilier Trevigiani

Giornata di festa ieri per la Unieuro Wilier Trevigiani, la squadra continental presentata ufficialmente a Treviso. Alla cerimonia sono intervenute molte personalità, tra cui il presidente della Federazione Di Rocco e il Ct under 23 Amadori. E’ stato mostrato il Collare d’Oro di cui la trevigiani è stata insignita lo scorso dicembre ed è stata anche presentata la Popolarissima, la classica del prossimo 15 marzo che festeggia la sua edizione numero 100. 

“Ringrazio tutti gli intervenuti, in particolare i presidenti che mi hanno preceduto alla guida dell’UC Trevigiani, che hanno il merito di aver costruito la storia che noi stiamo portando avanti” ha detto nel suo intervento il presidente Ettore Renato Barzi “È stato emozionante riabbracciare i tre presidenti venuti prima di me e i parenti degli antecedenti e condividere con loro un giornata di festa all’inizio di una stagione che ci auguriamo sia ricca quanto le precedenti”.

Ecco gli atleti della Unieuro Wilier Trevigiani: Davide Ballerini, Giovanni Carboni, Francesco Chesi, Fabio Chinello, Mattia Frapporti, Lucas Gaday, Rino Gasparrini, Stefano Nardelli, Giovanni Pedretti, Simone Petilli, Davide Plebani, Lorenzo Rota, Marco Tecchio, Sebastian Trillini.

Il percorso della Popolarissima
Il percorso della Popolarissima

Stybar, un buon rientro

Sei mesi dopo l’incidente all’Eneco Tour si è rivisto ieri Zdenek Stybar. Il corridore ceco della Etixx Quickstep ha bagnato il suo rientro alla Vuelta Murcia con un bel terzo posto, dietro al fuggitivo Taaramae e a Mollema. “Sono soddisfatto, potevo anche fare secondo, ma c’era una macchina ferma sulla linea d’arrivo e non volevo prendermi rischi” spiega Stybar “Fino a metà corsa non avevo buone sensazioni, non sapevo cosa avrei potuto fare. Poi sulla salita di Collado Bermejo siamo rimasti solo in venti. Era una salita di 15 km, non proprio di quelle che mi piacciono. Taaramae è partito e deve essere andato fortissimo perchè c’era molto vento contrario e laterale ed ha guadagnato due minuti nonostante questo. Quando siamo arrivati sulla salitella finale sapevamo di giocarci solo il secondo posto”.

Gp Laguna

La corsa croata di categoria 1.2, aperta cioè anche alle squadre non professionistiche, ha visto il successo dell’austriaco Michael Gogl. Due azzurri sul podio: secondo Seid Lizde e terzo Simone Petilli. “Mi dispiace non aver potuto fare di più, mi sono stati fatali gli ultimi 500 mt e l’arrivo in discesa. Essendo uno scalatore il finale non mi si addiceva, ma ho provato comunque a fare del mio meglio” ha spiegato tagliato il traguardo Petilli.

Campionato d’Oceania

Il neozelandese Taylor Gunman è il nuovo campione di Oceania.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *