Ciclismo del 13 gennaio 2015

Jakub Mareczko, una vita per lo sprint

Il neopro italiano più atteso della stagione, il velocista di origine polacca Jakub Mareczko, non ha tardato a far vedere quali sono le sue doti anche nella categoria maggiore. Due vittorie di tappa nella corsa d’esordio, la Vuelta al Tachira. E’ vero, la corsa venezuelana non è di livello eccelso, aperta anche a team non professionistici, ma vincere non è mai facile, soprattutto quando si passa di categoria. Ma chi è questo Jakub Mareczko ingaggiato dalla Southeast, la ex Neri di Angelo Citracca? “Vivo per lo sprint” ha spiegato il bresciano “anche in tv preferisco vedere una volata che una tappa di montagna. Lo sprint è adrenalina, io vivo per questo, è pura passione”. 

Dopo la Tachira Mareczko sarà con la nazionale al San Luis, quindi potrà cominciare a lavorare con Alessandro Petacchi, il più grande velocista italiano degli ultimi anni che sarà al suo fianco in questa stagione: “Ascolterò in silenzio tutto quello che mi dirà e spero che presto possiamo sprintare insieme”.

La Etixx si presenta in live streaming

Da non perdere domani sera alle ore 20 la presentazione ufficiale della Etixx Quickstep. L’evento si terrà a Gand, al velodromo intitolato ad Eddy Merckx e si potrà seguire in live streaming sul sito ufficiale della squadra etixx-quickstep.com. Dopo la presentazione dei corridori ci sarà anche una gara ad eliminazione: spettacolo assicurato!

L’ora di Dowsett in Tv

Il tentativo di record dell’ora di Alex Dowsett fissato per il 27 febbraio sarà trasmesso in diretta tv da Eurosport. La prova si terrà al velodromo olimpico di Londra.

Lampre, la divisa 2015

lampre-divisaEcco la nuova maglia della Lampre Merida. I colori restano quelli classici, blu fucsia e verde, ma con una maggiore presenza di fucsia sul bordo.

Talansky, al Tour almeno in top ten

Tra i grandi delusi della scorsa edizione quando fu costretto al ritiro per una caduta, Andrew Talansky punterà nuovamente sul Tour de France. “E’ il mio obiettivo, voglio far vedere finalmente di cosa sono capace, voglio almeno una top ten”. Talansky correrà tutto il calendario di brevi corse a tappe del World Tour, Parigi Nizza, Catalogna, Paesi Baschi e Delfinato, dove è campione in carica.

Malori guarda al nord

Una nuova strada per Adriano Malori, al di là delle cronometro: “Voglio migliorare ancora nelle cronometro, ma anche scoprire le classiche del nord perchè penso che un giorno potrei fare qualcosa lì”. Malori debutterà la prossima settimana al Tour de San Luis. I sui principali obiettivi saranno la Tirreno Adriatico, dove cercherà il bis nella crono finale, e il Tour de France, dove sarà tra i gregari di Nairo Quintana.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.