Ciclismo del 29 ottobre 2014

Kreuziger, l’Uci chiede quattro anni

Il caso Kreuziger finirà al Tas. Il corridore ceco della Tinkoff era stato fermato lo scorso giugno per i presunti valori anomali nel passaporto biologico. La Federciclismo ceca l’aveva assolto, ma Uci e Wada hanno deciso di fare ricorso al Tas, il Tribunale dello sport di Losanna, contro quell’assoluzione. L’Uci chiederà al Tas una squalifica di ben quattro anni per Roman Kreuziger. 

Mauro Finetto resta alla Neri 

La Neri Sottoli Alè ha rinnovato il contratto di Mauro Finetto per la prossima stagione. Finetto quest’anno ha ottenuto tre vittorie: il Gp di Lugano, una tappa e la classifica finale del Tour du Limousin. E’ stato anche secondo al Gp Costa degli Etruschi e alla Coppa Sabatini, protagonista quindi dall’inizio alla fine della stagione. “Sono molto soddisfatto dell’andamento degli ultimi due anni: il 2014 è stato importante. In Italia ho potuto misurarmi con i migliori e non mi manca molto per riuscire a fare il salto di qualità definitivo” ha commentato il corridore.

Colombia su Wilier

Il Team Colombia di Claudio Corti continuerà a pedalare sulle specialissime Wilier anche nella prossima stagione. La squadra ha confermato anche il rinnovo contrattuale di Miguel Angel Rubiano, Carlos Julian Quintero, Leonardo Duque, Rodolfo Torres e Juan Pablo Valencia.

Lampre, confermato Cimolai

Davide Cimolai resta alla Lampre: il corridore veneto è stato confermato con un prolungamento di contratto biennale. “Sono ovviamente molto felice per il prolungamento del contratto per altre due stagioni: è bello vedere concretizzata la fiducia da parte della dirigenza della squadra, della famiglia Galbusera di Lampre e dello sponsor Merida” ha spiegato Cimolai “In questi tre anni trascorsi in squadra sono maturato molto, credo che la prossima sarà una stagione importante e decisiva per compiere il definitivo salto di qualità”.

Pardilla alla Caja Rural

Lo scalatore spagnolo Sergio Pardilla correrà nel 2015 con la Caja Rural. Pardilla quest’anno ha ottenuto dei buoni piazzamenti nelle gare a tappe, quinto alla Vuelta Burgos, e diciassettesimo alla Vuelta Espana. Non abbastanza però per essere confermato dalla MTN Qhubeka che ha cambiato completamente strategia puntando su corridori veloci come Goss, Boasson Hagen e Farrar.

Damuseau alla Roubaix Lille Metropole

Non confermato dalla Giant Shimano, il francese Thomas Damuseau continuerà la sua carriera nella Roubaix Lille Metropole, una squadra continental.

Il Giro d’Italia di ciclocross continua all’Elba

Seconda tappa sull’Isola d’Elba, a Portoferrario, per il Giro d’Italia di ciclocross. La challenge rosa farà tappa domenica sull’isola. Il circuito di circa 3 km presenta solo la parte iniziale in asfalto, mentre tutto il resto del percorso si divide tra sterrato e sabbia. I corridori potranno pedalare all’interno di sentieri naturali unici nel suo genere e sullo sfondo ci sara’ la meravigliosa cornice del porto, con un paesaggio mozzafiato. La gara di Portoferraio sara’ dedicata al dottor Ugo Somigli, scomparso lo scorso maggio: persona molto stimata in tutta l’isola, e’ stato alla guida delle Terme della localita’ San Giovanni per molti anni.

In maglia rosa nelle categorie open ci sono Alice Maria Arzuffi e Gioele Bertolini.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.