Tour of Oman 2015

17-22 febbraio Tour of Oman 2015

Questa settimana di grandissimo ciclismo in cui quasi tutti i big saranno in corsa si apre con il Tour of Oman, l’ultima delle tre corse in Medio Oriente. E’ la più difficile delle tre da un punto di vista altimetrico, viste le caratteristiche morfologiche del territorio, ricco di montagne. Su un percorso del genere e con campioni al via come Nibali e Joaquim Rodriguez di certo lo spettacolo non mancherà.

Tour of Oman 2015 – Il percorso

E’ un percorso vario, spettacolare e interessantissimo. Ci sono tre occasioni per i velocisti, un arrivo in salita e due tappe intermedie.

Martedì 17 febbraio, 1° tappa Bayt Al Naman Castle – Al Wutayyah 161 km – Tappa per velocisti

Tour of Oman 2015, 1° tappa
Tour of Oman 2015, 1° tappa

Mercoledì 18 febbraio, 2° tappa Al Hazm Castle – Al Bustan 195 km – Uno strappo al 9% negli ultimi km movimenterà il finale di corsa.

Tour of Oman 2015, 2° tappa
Tour of Oman 2015, 2° tappa

Giovedì 19 febbraio, 3° tappa Al Mussanah Sports City – Al Mussanah Sports City 158 km – Tappa per velocisti

Tour of Oman 2015, 3° tappa
Tour of Oman 2015, 3° tappa

Venerdì 20 febbraio, 4° tappa Sultan Qaboos Grande Mosque – Jabal Al Akhdhar Green Mountain 189 km – E’ la tappa regina della corsa. Un arrivo in salita di quasi 6 km al 10% di media. Roba per grandi scalatori dove vedremo la prima battaglia dell’anno tra Nibali, Valverde, Rodriguez.

Tour of Oman 2015, 4° tappa
Tour of Oman 2015, 4° tappa

Sabato 21 febbraio, 5° tappa Al Sawadi Beach – Ministry of Housing 151 km – Tappa intermedia con un circuito che prevede quattro salite.

Tour of Oman 2015, 5° tappa
Tour of Oman 2015, 5° tappa

Domenica 22 febbraio, 6° tappa Oman Air – Muttrah Promenade 133 km – Tappa per velocisti

Tour of Oman 2015, 6° tappa
Tour of Oman 2015, 6° tappa

Tour of Oman 2015 – Squadre e favoriti

Il livello di questo Tour of Oman è altissimo. La classifica si deciderà essenzialmente nella quarta tappa. Per la vittoria finale Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde sono i due principali favoriti. Nibali ha corso il Dubai dove non poteva mettersi in grande evidenza visto il percorso, ma l’impressione e le notizie che arrivano dal clan Astana indicano un Nibali nettamente più avanti di condizione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Valverde ha già vinto e convinto, ha corso molto ed ha concluso il Qatar con un ritiro precauzionale, ma qui lo aspettiamo nuovamente al top. Non sarà in ogni caso solo una sfida tra Nibali e Valverde. Le alternative sono tante e di qualità, a partire da Joaquim Rodriguez. Altri nomi importanti per la classifica sono Majka, Van Garderen, Pinot, Konig, Barguil e Rui Costa. Per un nome un po’ più a sorpresa indichiamo il sudafricano Meintjes.

Per le tappe da sprint puro, che sono tre, il faro si preannuncia Alexander Kristoff dopo la tripletta al Qatar. Siamo molto curiosi di vedere Matteo Pelucchi, finora due corse fatte e due vittorie centrate in questo avvio di stagione. Dall’Oman ci aspettiamo una risposta chiara su dove possa attestarsi la crescita dello sprinter della Iam Cycling. Ma di velocisti ce ne saranno molti altri, tra cui Guardini, Demare e Bouhanni che finora hanno conquistato alcuni piazzamenti ma non sono riusciti a vincere. E poi Modolo, Blythe, Goss, Boasson Hagen, Colbrelli, Bennett, Arndt. Saranno sprint affollati e difficili, dunque. E naturalmente Peter Sagan, che oltre alle tre volate pure potrà puntare con grandi chance anche alle due tappe intermedie, dove anche gli uomini da classica come Van Avermaet o un Pozzato che a Dubai ha dato qualche buon segnale, saranno della partita insieme agli uomini di classifica. Per gli uomini da puro pavè come Boonen, Terpstra o Cancellara, l’Oman sembra invece offrire meno opportunità.

Starting list Tour of Oman 2015

Tour of Oman 2015 – Live streaming

Per seguire la corsa in live streaming consigliamo procyclinglive.com.

Tour of Oman 2015 – Le interviste

Tinkoff Saxo – Entrano in scena anche i big da corse a tappe nella Tinkoff Saxo che si schiera al via del Tour of Oman. “Punteremo almeno ad una top cinque in classifica finale con Rafal Majka” spiega il Ds Sean Yates, al suo debutto sull’ammiraglia Tinkoff “La classifica si deciderà nella quarta tappa. Per Majka è un anno molto importante per continuare a costruire la sua carriera e migliorare i grandi risultati dello scorso anno. Siamo ad inizio stagione, non ci sono pressioni, ma in allenamento ha già dato buoni segnali. Sarà un test importante contro campioni come Nibali, Valverde e Rodriguez”.

“E’ la prima gara della stagione e non so dove sono con la condizione, ma ho un buon feeling” conferma Majka.

L’altro nome forte della Tinkoff sarà Peter Sagan: “In Qatar Sagan ha dimostrato di essere nella condizione giusta per questo periodo della stagione e qui cercherà una vittoria di tappa. I percorsi sono più mossi rispetto al Qatar e gli si addicono di più” spiega Yates.

La Tinkoff Saxo sarà al via del Tour of Oman 2015 con Majka, Sagan, Kreuziger, Rovny, Breschel, Bennati, Poljanski e Beltran.

Iam Cycling – Sia classifica che sprint negli obiettivi della Iam Cycling per il Tour of Oman 2015. “Abbiamo tre carte per questa: Frank per la montagna, io e Pelucchi per le volate” ci spiega il velocista belga Jonas Van Genechten “Frank verrà senza grande pressione. La mia coabitazione con Pelucchi non sarà un problema. E’ previsto che io lavori per lui, ma potrei avere una chance se lui avesse qualche difficoltà”. La Iam schiererà Aregger, Brandle, Devenyns, Frank, Hollenstein, Pelucchi, Van Genechten.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *