Milano Torino 2014

1° ottobre Milano Torino 2014

Ci si avvicina ai titoli di coda della stagione 2014. Dalla Milano inizia l’ultimissima fase della stagione, le ultime due settimane di classiche, con l’Italia grande protagonista. La Milano Torino è tornata agli antichi splendori due anni fa dopo un periodo di assenza dal calendario. Sarà una corsa di livello eccezionale, una delle migliori classiche fuori dal World Tour, sia per la partecipazione di campioni come Contador, Rodriguez, Aru, sia per il percorso davvero bello con la doppia scalata finale al Colle di Superga.

Milano Torino 2014, la cronotabella
Milano Torino 2014, la cronotabella

Milano Torino 2014 – Il percorso

Milano Torino 2014, la planimetria
Milano Torino 2014, la planimetria

La nuova storia della Milano Torino iniziata due anni con l’organizzazione della Ac Arona ha portato la classica a concludersi sul Colle di Superga. Un arrivo quanto mai suggestivo e spettacolare. La partenza è da Settimo Novarese, con tanta pianura nella fase iniziale e centrale che attraversa Novara e Vercelli fino ad arrivare a San Mauro Torinese. Qui inizia la fase decisiva della corsa, con le due scalate al Colle di Superga in rapida successione negli ultimi 25 km. La salita è molto impegnativa, circa 5 km con pendenza media del 9%, ma punte anche oltre il 15%. Il gruppo si ridurrà già sulla prima ascesa, ci saranno attacchi da parte di outsider, ma è nella seconda che sono sempre usciti allo scoperto i big nelle due precedenti edizioni. E’ un arrivo da grandi scalatori e corridori capaci di scattare in salita, come dimostra la vittoria di Contador di due anni fa e quella di Ulissi su Majka e Dani Moreno dell’ultima edizione.

Milano Torino 2014, l'altimetria
Milano Torino 2014, l’altimetria

Milano Torino 2014 – Squadre e favoriti

La starting list preannuncia grande spettacolo sulla salita finale di Superga. Ci sono due dei grandi di Spagna, Rodriguez e Contador, e ovviamente saranno i punti di riferimento. Ha rinunciato invece Valverde, che preferisce concentrarsi su Lombardia di domenica. Ma Fabio Aru ha le qualità per combattere con Contador e Purito in una corsa come questa. Da non sottovalutare la qualità della Katusha di Rodriguez, che schiera anche Moreno e Giampaolo Caruso.

Gli altri sembrano tutti un gradino al di sotto, ma Pellizotti, Rebellin, Zardini, Finetto, Io Izagirre, Hesjedal, Daniel Martin, possono comunque spuntare un buon risultato. Ritroveremo anche Domenico Pozzovivo, assente da tre mesi per un infortunio e Roman Kreuziger al rientro dopo l’assoluzione dalle accuse di doping.

Milano Torino 2014, starting list

Milano Torino 2014 – Tv

La corsa sarà trasmessa da Rai sport 2 alle 18.30.

MILANO-TORINO D’EPOCA. Per rendere omaggio alla più antica classica del ciclismo italiano, un gruppo di pedalatori ardimentosi – team Bice d’Epoca – affronterà una buona parte del percorso con bici e abbigliamento del ciclismo pionieristico del primo Novecento e addirittura uno di loro, il leader del team Labadessa, salirà a Superga in sella al suo biciclo! I corridori “storici” anticiperanno il passaggio della corsa e costituiranno sicuramente un motivo di curiosità per il pubblico assiepato a bordo strada e sul traguardo.

Milano Torino 2014 – Le interviste

Neri Yellowfluo – La squadra toscana correrà la Milano Torino con questa formazione:

Mauro Finetto, Simone Ponzi, Andrea Fedi, Fabio Taborre, Francesco Failli, Jonathan Monsalve, Samuele Conti e Giorgio Cecchinel.

Luca Scinto è determinato: “Ci siamo allenati bene in questi giorni sulle strade della mia Toscana. Le prossime gare sono molto prestigiose e dovremo onorarle tutte. I miei ragazzi sono pronti a dare battaglia, hanno grinta e una gran voglia di vincere. Sono certo che daranno il massimo. Non c’è miglior modo di ringraziare i nostri sponsor che salendo sul podio, possibilmente sul gradino più alto. È quello che cercheremo di fare. Ce la metteremo tutta.”

La Bardiani punta su Bongiorno e Zardini.

Team Colombia – Si punta su Fabio Duarte per la squadra sudamericana che sarà diretta da Valerio Tebaldi: “I ragazzi sono pronti per affrontare le ultime gare della stagione” ha dichiarato Tebaldi “Duarte ha dato un buon segnale Tre Valli, sarà il nostro uomo di riferimento per il finale. Il resto della squadra è composto da atleti in grado di lavorare nella prima parte della gara dove sarà fondamentale un corridore come Quintero che al Mondiale ha mostrato una grande gamba”

Milano Torino (1° Ottobre 2014)

Formazione: Robinson Chalapud, Fabio Duarte, Edward Diaz, Jarlinson Pantano, Carlos Julian Quintero, Miguel Angel Rubiano, Rodolfo Torres, Juan Pablo Valencia.

Nankang Fondriest – La squadra continental diretta da Riccardo Forconi e Simone Borgheresi cercherà di farsi luce alla Milano Torino 2014 con Filippo Baggio, Alfredo Balloni, Nicola Dal Santo, Alfonso Fiorenza, Antonio Merolese, Loris Paoli e Luca Taschin.

“Per noi è sempre un onore prendere parte a gare prestigiose come la Milano-Torino” ha spiegato il team manager Riccardo Forconi “Abbiamo scelto una rosa completa che comprende degli elementi in grado di tentare la fuga da lontano e degli altri ragazzi che hanno le carte in regola per stare con i migliori in salita. Sono certo che i nostri atleti sapranno onorare anche questo impegno nel migliore dei modi”.

Area Zero Team – Anche i giovani del Team continental Area Zero si confronteranno con i campioni al via della Milano Torino 2014: “Siamo orgogliosi di esserci, è una corsa importante e ci saranno al via moltissimi campioni che sono appena usciti dalla Vuelta e dal Mondiale” dice Andrea Tonti “Certo non sarà una gara facile, anche il percorso è molto selettivo e impegnativo. Per i nostri corridori sarà sicuramente un bel test. I più predisposti per affrontare bene questo tipo di percorsi sono Paolo Ciavatta e Simone Petilli. Nelle ultime corse sia al Trittico Lombardo che poi al Memorial Pantani e al Gp Prato abbiamo fatto delle buone prestazioni (n.d.r salendo anche sul podio con Fabio Chinello), la condizione dei ragazzi è buona e il morale anche. Cercheremo come sempre di interpretare la corsa al meglio delle nostre possibilità”

Corridori: Paolo Ciavatta, Fabio Chinello, Gianluca Leonardi, Gianluca Mengardo, Andrea Pasqualon, Charly Petelin, Simone Petilli, Marco Tecchio.

0 Comments Join the Conversation →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.